lunedì 19 ottobre 2020

Ultimo DPCM: le nuove regole frutto di dialogo e concertazione

Foto: Adnkronos
E' stato approvato dal Governo il nuovo DPCM, frutto di un dialogo tra Ministri, Regioni, Enti locali e il Comitato Tecnico Scientifico. "I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dopo le ore 21.00 di vie e piazze in cui si creano assembrame consentendo l’accesso solo a chi deve raggiungere esercizi commerciali o abitazioni private"- ha affermato il premier. Tutte le attività di ristorazione (pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5 del mattino a mezzanotte se il consumo avviene ai tavoli, in caso contrario solo fino alle ore 18.00. Le consegne a domicilio sono consentite senza vincolo d’orario mentre l’asporto fino a mezzanotte. Nei ristoranti potranno essere seduti ad un tavolo massimo 6 persone e tutti i ristoratori dovranno affliggere all’esterno dei locali il numero massimo di persone ammesse nel locale in base ai protocolli di sicurezza. Nessuna limitazione d’orario è prevista per la ristorazione negli ospedali, negli aeroporti e lungo le autostrade. Nelle sale gioco, sale scommesse, bingo, l’apertura sarà concessa fino alle ore 21.00. Le attività scolastiche continueranno in presenza. Rimane vietato lo sport da contatto a livello amatoriale; saranno però consentite attività in forma individuale e rimarrà consentita l’attività sportiva a livello professionistico afferente alle varie federazioni. Sono vietate sagre, fiere locali, mentre restano consentite quelle di carattere nazionale e internazionale. Sono sospesi convegni e congressi salvo che si svolgano con modalità a distanza




Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog