Ultime News


A Matera si aprono le porte della fabbrica del carro per poter ammirare in tutto il suo splendore l’opera di cartapesta realizzata quest’anno da Francesca Cascione. Si entra dunque nel vivo delle celebrazioni della 635esima edizione della Festa della Bruna avviata al percorso di iscrizione a patrimonio immateriale dell’Unesco proprio nei 70 anni dell’intitolazione di Matera a “Civitas Mariae”. La benedizione è stata impartita da Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo di Matera – Irsina e Vescovo di Tricarico. Il brano dell’evangelista Luca dedicato all’episodio dei discepoli di Emmaus. 


Alle elezioni per il rinnovo della Rsu alla Coopbox di Ferrandina la Femca Cisl è risultata la sigla sindacale più votata con 18 preferenze su 32 votanti. A seguire la Filctem Cgil con 10 preferenze e la Uiltec con 3. Due gli Rsu eletti per la Femca: si tratta di Salvatore Panico (che sarà anche Rls in quanto candidato più eletto in assoluto) e Mario Spina. Un altro Rsu è stato assegnato alla Filctem. Il segretario generale Francesco Carella esprime "grossa soddisfazione per l’ottimo risultato raggiunto."


“Con la mancata apertura del centro di accoglienza di Palazzo San Gervasio comunicata al tavolo del caporalato in prefettura a Potenza, l’accoglienza dei braccianti stranieri stagionali in Basilicata fa un grandissimo passo indietro, disattendo tra l’altro tutti i protocolli sottoscritti in questi anni." Lo affermano il segretario generale Flai Cgil Basilicata, Vincenzo Pellegrino e il segretario generale della Cgil di Potenza, Vincenzo Esposito. "Nel considerare che - continuano -  la Regione Basilicata non ha messo in atto alcuna iniziativa volta a mettere in sicurezza e quindi a rendere agibile il centro di accoglienza di Palazzo San Gervasio, non possiamo che esprimere la forte preoccupazione e il forte dissenso per come è gestita l’accoglienza dei braccianti stranieri in Basilicata”. “I braccianti – denunciano - torneranno ad alloggiare in zone di fortuna, dove manca acqua e ogni minima condizione igienica. Sarà più facile per i caporali intercettare questi lavoratori, sfruttati per pochissimi euro all’ora, in assenza di un controllo dei trasporti verso le campagne. 


"Noi non ci rassegniamo e proseguiremo le azioni di lotta pacifica e che la Costituzione ci consente. E chiediamo che le Regioni ricorrano alla Corte costituzionale in base all'articolo 127 della Costituzione". E' questo uno dei passaggi del comunicato stampa diffuso dal Coordinamento regionale della Basilicata contro l'autonomia differenziata, che per domani, martedì 25 giugno, dalle ore 10.30, ha organizzato un presidio a Potenza, nei pressi della sede della Regione. Il Coordinamento, "costituito da forze politiche, sindacati, associazioni, e comitati", ha inoltre messo in evidenza che "con l'approvazione alla Camera del Ddl Calderoli l'Italia, una e indivisibile nata dalla Resistenza, si avvia a diventare il Paese delle disuguaglianze, con distanze sempre più marcate tra Nord e Sud, tra aree interne e aree urbanizzate. Si avrà la fine della Repubblica una e indivisibile con, potenzialmente, 20 sistemi scolastici, 20 sistemi sanitari, 20 normative ambientali e di sicurezza sul lavoro, 20 gestioni delle infrastrutture".


A Potenza si stanno svolgendo regolarmente le procedure di insediamento delle 77 sezioni dove circa 57 mila persone potranno votare ancora oggi, lunedì 24 giugno, dalle 7 alle 15, per il ballottaggio che decreterà il nuovo sindaco. La sfida è tra Francesco Fanelli (centrodestra) e Vincenzo Telesca (centrosinistra). Nel primo turno - quando ha votato il 69,1% degli aventi diritto - Fanelli (sostenuto da sette liste) ha ottenuto il 40,6%, Telesca (sostenuto da cinque liste) il 32,4%. Il ballottaggio determinerà anche la definizione del nuovo Consiglio comunale: la maggioranza andrà alla coalizione vincitrice della sfida tra Fanelli e Telesca.


Incidente mortale nel Leccese. Una donna ha perso la vita e altre tre sono rimaste ferite nel pomeriggio di domenica in un incidente avvenuto a Torre Chianca. 3 le macchine coinvolte. La vittima è Antonella Vitelli, 52enne originaria di Lecce che ha perso la vita mentre era a bordo di una Hyundai Atos guidata dal marito, che è rimasto gravemente ferito. L’incidente sarebbe avvenuto durante un tamponamento in fase di sorpasso. Le altre due vetture coinvolte sono una Fiat Punto e una Mercedes. Nell’impatto la Hyundai è uscita fuori strada capovolgendosi. Per la donna non c’è stato nulla da fare. Il marito della vittima e gli altri due automobilisti sono stati trasportati in ospedale da ambulanze del 118 con codici diversi.


C
on cinque vele, Maratea (Pz), sul Tirreno, è l'unica località lucana ad aver ottenuto il massimo riconoscimento da parte di Legambiente e Touring Club Italiano, in occasione della presentazione della guida "Il Mare più bello 2024". Tre vele sono state assegnate a Nova Siri, Pisticci, Bernalda, Scanzano Jonico e Policoro (Mt) e due a Rotondella (Mt), tutte sulla fascia jonica lucana.


"Bambinisenzasbarre" ha avviato  l'ottava edizione della “Partita con mamma e papà” l'atteso incontro tra genitori detenuti e i loro figli che apre le porte degli istituti penitenziari alle famiglie dei detenuti e quest'anno segna il decennale della firma della “Carta dei diritti dei figli di genitori detenuti”. La “Partita con mamma e papà” è organizzata in collaborazione con il Ministero della Giustizia-Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria. Inoltre in occasione del decennale della Carta, la “Partita con mamma e papà” il prossimo autunno viene realizzata a livello europeo per il network Children of Prisoners Europe (COPE) di cui Bambinisenzasbarre è membro e siede nel Consiglio Direttivo. L’evento, come ogni anno, coincide con la Campagna europea di sensibilizzazione “Non un mio crimine, ma una mia condanna” attiva nel mese di giugno. La “Partita con mamma e papà”, ideata da Bambinisenzasbarre, è nata nel 2015. La settima edizione, giocata nel 2023, ha visto l’adesione di 79 istituti italiani dove si sono disputate 83 partite, coinvolgendo gli agenti della Polizia Penitenziaria, gli educatori, 4250 bambini, 2050 genitori detenuti e le loro famiglie. La Campagna ha l’obiettivo di sensibilizzare sul tema dell’inclusione sociale e delle pari opportunità per tutti i bambini e ha lo scopo di portare in primo piano il tema dei pregiudizi e dell’emarginazione di cui spesso sono vittime i 100mila bambini in Italia (2,2 milioni in Europa) che hanno il papà o la mamma in carcere.

 



I prodotti del Vulture-Alto Bradano hanno conquistato il Canada. Oltre 40 buyer, giornalisti ed esperti di food hanno apprezzato olio EVO, vino aglianico del vulture, formaggi, legumi, pasta, dolci e peperone crusco, protagonisti del menù della Cena di Gala che si è tenuta domenica 16 giugno presso “Don Alfonso 1890 Toronto” il miglior ristorante italiano nel mondo. Una grande operazione di promozione e di visibilità per le eccellenze enogastronomiche lucane voluta fortemente da Città dell’Olio e GAL Lucus. Un’occasione unica per celebrare i prodotti dell’agroalimentare del Vulture-Alto Bradano attraverso la cucina stellata del ristorante curato dai celebri Alfonso ed Ernesto Iaccarino e di proprietà del gruppo Liberty Entertainment gestito da Nick Di Donato tra i più noti impeditori del food del Canada, recentemente premiato da 50 Top Italy, come il miglior rappresentante della cucina italiana al di fuori dei confini nazionali. Un menù realizzato dallo chef Davide Ciavattella che ha esaltato tutti prodotti lucani delle aziende partecipanti: Oleificio Marchione, Agripeppers, Predium Società Agricola Cooperativa, Cantina Il Passo, Cantine Strapellum, Fattorie Donna Giulia, Cio Bio, Con Pro Bio, Sapore Nel Tempo e Biscotteria Maridi. Grande soddisfazione espressa dalla delegazione delle Città dell’Olio guidata dal Presidente Michele Sonnessa e dal Direttore Antonio Balenzano e dalla delegazione del GAL Lucus guidata dal Presidente  Nicola Vertone, dal direttore Franco Ragone e dal Consigliere Francesco Genzano che hanno centrato un importante obbiettivo: quello di portare in Canada non solo l’altissima qualità dei prodotti del Vuture-Alto Bradano ma anche le storie dei produttori lucani e l’unicità di un territorio con le sue tradizioni, il paesaggio, le bellezze storico-artistiche.

 

 


Lunedì 24 giugno, alle ore 10.30 sarà inaugurato ufficialmente all'Irccs Crob di Rionero in Vulture (Potenza) "il nuovo spazio dedicato al benessere dei pazienti oncologici". "Sarà attivato il piccolo salone dove cinque parrucchieri volontari, esperti operatori specializzati, dell'associazione Arcipelago Eva onlus si alterneranno ogni lunedì per offrire alle pazienti, ma anche ai pazienti oncologici in cura all'Irccs Crob, la cura dei capelli.
Shampoo, messa in piega, trattamenti, barba e capelli per riappropriarsi dell'immagine corporea. Una carezza per chi sta affrontando un percorso di cura oncologico. Il piccolo salone si trova vicino alla Sala dell'accoglienza dove i pazienti e i loro familiari e accompagnatori possono trovare uno spazio per riposare e staccare dalla routine ospedaliera". Questa iniziativa "si affianca all'attività di volontariato con trattamenti estetici svolta dall'associazione all'Irccs Crob nella stanza di Eva e nasce dalla diretta volontà dei pazienti dell'Istituto che più volte hanno manifestato ai volontari l'esigenza di avere anche uno spazio di barberia e parruccheria.

MKRdezign

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Immagini dei temi di Ollustrator. Powered by Blogger.
Javascript DisablePlease Enable Javascript To See All Widget