martedì 7 settembre 2021

"Un mondo nuovo sostenibile": a Potenza e Matera l'evento della Cgil

“Le prime anticipazioni del rapporto 2021 della Svimez per il Sud e la Basilicata non sono affatto positive L’anno del Covid ha lasciato ferite relativamente omogenee su tutto il territorio italiano, ma quello che accadrà alla Basilicata è, se possibile, anche peggiore di tale quadro critico. A spiegarlo il segretario generale Cgil Basilicata, Angelo Summa durante l’incontro di presentazione della nona edizione delle Giornate del lavoro della Cgil Basilicata “Liberiamo il futuro”, dal titolo “Un mondo nuovo sostenibile”. L’evento si terrà il 10 e l’11 settembre, a Matera in piazza San Francesco e a Potenza in piazza Don Bosco. La Basilicata, che ha perso ben 9 punti di Pil nel 2020, andando quindi peggio del Mezzogiorno (-8,2%) avrà un profilo di ripresa nel 2021-2022 che, nelle previsioni Svimez, sarà ancor più depresso del già debole dato meridionale: la Basilicata potrebbe essere costretta ad attendere fino al 2026 per recuperare i livelli di Pil del 2019. Per Summa le Giornate del Lavoro sarà un momento di partecipazione democratica per delineare il nuovo modello di sviluppo per la Basilicata e il Mezzogiorno in una particolare fase storica in cui la pandemia ha stravolto il nostro modo di vivere. Una riflessione sui temi del lavoro, dei diritti, del welfare, della sanità e dello sviluppo sostenibile.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog