mercoledì 15 settembre 2021

"Revenge porn": il gip decide per trasferimento minori in comunità

Il gip ha deciso di trasferire in una comunità due minori coinvolti in un'inchiesta di "revenge porn". Entrambi sono finiti a Scisciano, in provincia di Napoli, per aver condiviso le foto e video di diverse ragazze minorenni di Salerno attraverso whastapp e telegram. All'epoca dei fatti, i due avevano 14 e 16 anni. Per entrambi sussiste il pericolo di reiterazione del reato. Giovedì i due saranno interrogati dal gip. Sono 144 i file pedopornografici trovati nelle disponibilità di uno dei due giovanissimi. File che riguardano studentesse che avevano inviato le loro foto ad uno dei ragazzi. Le indagini svolte dalla Polizia Postale e dai carabinieri avevano consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza su uno dei minori che aveva ceduto ad un suo amico dei video espliciti ritraenti la sua fidanzata.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog