venerdì 14 ottobre 2016

Fonderie Pisano: respinto ricorso legale

Le Fonderie Pisano restano sotto sequestro. A deciderlo il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Salerno, Stefano Berni Canani. Per il magistrato, che ha deciso la conferma dei sigilli,"le immissioni in atmosfera dei fumi-per avendo raggiunto un livello più basso rispetto alla soglia di criticità- restano comunque «intollerabili e molesti». 
Non sono stati ritenuti sufficienti i nuovi rilievi dell’Arpac eseguiti ad agosto e che avrebbero dato – almeno in parte – risultati positivi. E’ stato dunque così respinto il ricorso dell’avvocato Guglielmo Scarlato, presentato dopo il parere negativo espresso dalla Procura lo scorso fine settembre.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog