Cfs: inchiesta su falso e truffa e Comunità Europea

Sono svariate decine le persone coinvolte nell’inchiesta del Nucleo Investigativo Polizia Ambientale e Forestale del Comando provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Potenza che ha fatto luce su un sistema utilizzato in alcune amministrazioni comunali per ottenere finanziamenti europei dalla Regione, nonostante le opere per le quali erano stati assegnati non fossero state ultimate. I responsabili devono rispondere di falso e truffa ai danni della Comunità Europea. Tutti gli atti acquisiti dagli investigatori sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica del Tribunale di Potenza. La documentazione è ora al vaglio degli inquirenti al fine di definire le responsabilità delle svariate decine di soggetti interessati che, come dicevamo, dovranno rispondere,se viene confermata la loro responabilità, di falso e di truffa ai danni della Comunità Europea.
Tags

Posta un commento

0 Commenti
* Please Don't Spam Here. All the Comments are Reviewed by Admin.