giovedì 19 marzo 2020

"Possibile proroga del blocco totale"

Dopo il giorno più nero per l'Italia da quando ha avuto inizio l'emergenza coronavirus, con 475 vittime in 24 ore, arriva la conferma che la data del 3 aprile non sarà quella in cui tutto riaprirà. Con l'aumentare dei contagi e dei morti era inevitabile pensare che la data contenuta in uno dei primi decreti del Governo sarebbe stata sorpassata, soprattutto senza una drastica inversione di tendenza sul fronte dell'emergenza sanitaria. Ma l'ipotesi di un prolungamento del blocco e della chiusura delle scuole, si fa sempre più concreta, come confermano le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "I rigidi provvedimenti presi dal governo per contrastare l'emergenza coronavirus, dalla serrata di molte attività commerciali alla chiusura delle scuole, non potranno che essere prorogati alla scadenza".

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog