sabato 18 gennaio 2020

In Bulgaria bloccato carico di rifiuti proveniente da Salerno

Venticinque container carichi di balle di rifiuti illegali provenienti dall'Italia sono stati sequestrati oggi nel porto bulgaro di Varna, sul Mar Nero. Secondo la procura della città, il carico è arrivato al porto il 9 ottobre 2019, proveniente da Salerno. Il termine di 90 giorni per l'importazione, lo sdoganamento o la riesportazione del carico era ormai scaduto. Il destinatario del carico nei documenti sarebbe una società con sede a Sofia, mentre il proprietario è un cittadino macedone. I suoi due partner sono cittadini italiani. Il mittente del carico sarebbe una società italiana con sede ad Avellino. I container da trasporto avrebbero dovuto contenere solo plastica e gomma, ma durante l’ispezione iniziale sarebbe emerso che contenevano anche altri tipi di rifiuti come vetro, legno e tessuti. Le indagini sono tuttora in corso.

Controlli nel potentino: quattro arresti

Quattro persone sono state arrestate dai Carabinieri durante controlli eseguiti a Tolve, Rapolla, Bella e Villa d'Agri di Marsicovetere, in provincia di Potenza.
Nella stessa operazione una quinta persona è stata invece denunciata in stato di libertà per evasione, a Melfi: è un giovane di 24 anni che era agli arresti domiciliari ed è stato trovato altrove.

Infiltrazioni mafiose a Scorrano (Le)

Il comune di Scorrano (Le) è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. La delibera è arrivata dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministero dell’Interno. Sale a quattro il numero dei commissariamenti disposti dal governo in provincia di Lecce: in corso sono, infatti, quelli di Sogliano Cavour, di Surbo e di Carmiano, decretato di recente.

"Altri fondi per regioni colpite da maltempo"

"Via libera oggi dal cdm a ulteriori 208 milioni di euro per le 12 regioni colpite dal maltempo a novembre. A scriverlo su Twitter il premier Giuseppe Conte. Le regioni interessate Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto. 
Dal Governo - twitta Conte -  sempre massima attenzione".

Dia: sempre maggiori le interferenze

In Basilicata si registra "una sempre maggiore interferenza degli aggregati criminali confinanti - pugliesi, campani e calabresi - disposti ad interagire con le consorterie criminali locali per espandere i propri affari illeciti". Lo ha scritto la Direzione investigativa antimafia nella relazione che esamina il fenomeno mafioso in Italia relativamente al primo semestre del 2019. Il documento sottolinea, subito dopo, che la criminalità organizzata lucana, dal canto suo, "in modo sempre più strutturato, tenta di infiltrare l'economia locale attraverso condotte di corruttela verso politici, funzionari pubblici e imprenditori compiacenti ovvero mediante il compimento di azioni intimidatorie."

Blitz del Nas a Salerno in depositi stoccaggio acqua minerale: denuncia e multa

Blitz dei carabinieri del Nas di Salerno in un deposito all’ingrosso dove hanno sequestrato migliaia di bottiglie dì acqua minerale e di bibite per via delle pessime condizioni in cui erano conservate. I controlli hanno coinvolto anche altri tre depositi di stoccaggio situati nelle vicinanze. Nel corso della perquisizione sono state sequestrate ben 5500 bottiglie in pet contenti acqua minerale riposte su pedane sporche ed esposte direttamente ai raggi solari; tre depositi, adibiti allo stoccaggio di bibite varie, sono stati chiusi a causa delle loro precarie condizioni igienico-sanitarie e strutturali.
I militari, insieme al personale dell’Asl, hanno anche ordinato la risoluzione, entro venti giorni, di alcune criticità riscontrate negli altri ambienti. Il titolare delle strutture è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e multato per circa 300 mila euro, dei quali 2mila riferiti ai soli alimenti. 

Avvolto dalle fiamme muore 60enne a Muro Lucano (Pz)

Avvolto dalle fiamme, un uomo di 60 anni, che - secondo quanto reso noto dai vigili del fuoco - stava bruciando delle sterpaglie, è morto ieri in un terreno di sua proprietà. 
E' accaduto in contrada Malta a Muro Lucano. 
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri, che hanno effettuato accertamenti sull'incendio. Intervenuti anche gli operatori sanitari del 118 "Basilicata soccorso".

venerdì 17 gennaio 2020

Tentativo di omicidio: arrestato 82enne a Potenza

Con l'accusa di tentativo di omicidio, la Polizia ha arrestato l'uomo di 82 anni che stamani, a Potenza, ha accoltellato la moglie, di 79, ricoverata in condizioni non gravi nell'ospedale San Carlo del capoluogo lucano. Secondo gli investigatori, alla base del tentativo di omicidio, avvenuto nell'abitazione di famiglia, non vi sarebbe stata una lite ma solo i problemi psichici dell'82enne.

Enrico Lo Verso protagonista dell'ultimo evento del Natale della Città verticale

“Salutare l’ultimo evento del ‘Natale della Città verticale’ con il sold out del teatro Stabile, non può che riempirci di gioia e spronarci a fare di più e meglio, per quelle che saranno le manifestazioni che si andranno a realizzare in futuro”. Così l’assessore alla Cultura, Stefania D’Ottavio, presentando l’adattamento teatrale del romanzo di Pirandello ‘Uno, nessuno, centomila’, che sarà portato sul palcoscenico questa sera alle 20,30, dall’attore Enrico Lo Verso. “Un artista che non ha bisogno di presentazioni, il cui lavoro riteniamo rappresenti la migliore conclusione possibile per un programma che ha incontrato il favore dei nostri concittadini e dei molti ospiti che sono stati presenti in città durante le ultime festività natalizie." "Ringrazio Potenza - ha concluso la D’Ottavio - per aver risposto con un numero importante di presenze alle diverse proposte culturali che come Amministrazione abbiamo concretizzato nell’ambito di questo cartellone di eventi e invito tutti coloro che amano la nostra Città a proseguire in un cammino sinergico di collaborazione, via privilegiata per definire insieme progetti che facciano sintesi tra i tanti talenti presenti nella nostra comunità e il grande ‘fabbisogno culturale’ che esprime la città di Potenza."

"Simulazione di incidente rilevante" al Cova di Viggiano (Pz)

I Vigili del fuoco del Comando Provinciale di Potenza ieri mattina sono stati impegnati in una esercitazione che ha avuto come scenario la simulazione di un incidente rilevante presso lo Stabilimento Centro Olio Val D’Agri di Eni Divisione E&P a Viggiano. Le finalità dell’esercitazione erano quella di testare la funzionalità del Pee (Piano di Emergenza Esterno) approvato dalla Prefettura nel 2014 e verificare il livello di efficacia e l’efficienza dei vari soggetti chiamati alla sua attuazione, ai fini di eventuali aggiornamenti. La popolazione, seppur informata dell’esercitazione, non è stata direttamente coinvolta. 
All’evento hanno preso parte, tra gli altri, il Gestore Cova, la Prefettura di Potenza, il Comune di Viggiano, il Comune di Grumento Nova, i Carabinieri, la Questura, la Guardia di Finanza, la Regione Basilicata, l’Arpab, Basilicata Soccorso 118, il Consorzio Asi e l’Azienda Sanitaria di Potenza Asp. 

Archivio blog