mercoledì 27 gennaio 2021

Vaccinazioni anti-covid in Puglia: i dati

Sono circa 13mila i pugliesi immunizzati al Covid-19, tanti infatti sono gli operatori sanitari e ospiti delle Rsa e Rssa che hanno già ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer. Il dato è fornito all'Ansa da fonti sanitarie. Secondo il rapporto del ministero della Salute, sono invece 83.560 le dosi somministrate in Puglia, di cui 7.200 circa ad anziani dai 70 anni in su.

Coldiretti: azzerare Tari per savare gli agriturismi lucani

Per questo la confederazione agricola lucana chiede misure aggiuntive a favore delle imprese agricole e delle strutture agrituristiche che a causa dell’epidemia hanno subito un azzeramento della domanda e delle presenze che, peraltro, ha portato anche alla diminuzione della relativa produzione di rifiuti. “L’appello che rivolgiamo agli amministratori comunali è quello di deliberare sin da subito proroghe dei termini di pagamento della Tari per il 2021 – afferma il presidente di Coldiretti Basilicata, Antonio Pessolani – è un aiuto importante che speriamo eviti chiusure e dia una mano al turismo, purtroppo già compromesso”.



"In Basilicata dati ospedalieri al di sotto soglia allerta"

In Basilicata - zona gialla dallo scorso 11 gennaio - i dati ospedalieri sull'emergenza coronavirus continuano a essere molto al di sotto della soglia d'allerta. Per quanto riguarda i vaccini, invece, il sito del Governo - aggiornato alle ore 19.03 di ieri - riporta che finora in Basilicata sono state somministrate 13.726 dosi, il 79,5 per cento delle 17.265 finora consegnate alle aziende sanitarie lucane.

Covid-19. In Campania 976 positivi su 11.441 test

In Campania secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore i positivi sono 976, di cui 41 sintomatici. I tamponi esaminati sono 11.441, tra i quali 2.082 antigenici, 25 invece le persone decedute, 9 nelle ultime 48 ore e 16 in precedenza ma registrati soltanto nell'ultimo bollettino; 791 i guariti.





Shoa: in Basilicata "Il Percorso sulla memoria"

"In continuità con quanto fatto lo scorso anno sul tema della memoria e del ricordo, il Consiglio regionale della Basilicata, tramite l'iniziativa 'Percorso sulla memoria', curato dalla struttura di Coordinamento di informazione, comunicazione ed eventi, dedica attenzione a una delle pagine più cupe della storia dell'Umanità: la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico". Ad annunciarlo il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala. Il "Giorno della memoria" sarà celebrato attraverso una serie di attività realizzate dal Consiglio regionale della Basilicata e cinque "performance" a cura degli studenti della terza, quarta e quinta classe dell'istituto Giorgi di Potenza.

Covid-19. In Puglia 995 positivi su 11.790 test analizzati

In Puglia sono stati registrati 995 casi positivi su 11.790 test per l'infezione da Covid-19, con un tasso di positività dell'8,43%, di nuovo in discesa dopo alcuni giorni in cui era tornato a due cifre. Sono 30 i decessi: 11 in provincia di Bari, 6 nel Foggiano e altri 6 nel Tarantino, 4 nella provincia Bat, 2 nel Leccese, 1 nel Brindisino. I nuovi casi positivi sono 272 in provincia di Bari, 246 in provincia di Taranto, 163 in provincia di Lecce, 121 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Brindisi, 82 nella provincia Bat, 9 residenti fuori regione, 5 casi di residenza non nota.

Covid-19. In Basilicata analizzati 694 tamponi: 60 positivi. Altri 4 decessi

In Basilicata sono stati 694 gli ultimi tamponi analizzati: 60 sono risultati positivi al coronavirus, dei quali 56 appartengono a persone residenti in regione. Lo rende noto la task force regionale. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati quattro decessi (due di non residenti in Basilicata), con il totale delle vittime lucane salito quindi a 309. Nella stessa giornata sono guarite 22 persone, tutte residenti in Basilicata. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.743 di cui 6.658 in isolamento domiciliare. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 85 due delle quali in terapia intensiva.Sono 5.531 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria. 

martedì 26 gennaio 2021

Assemblee legislative. Cicala incontra Ministro Boccia

“Ringrazio il Ministro Francesco Boccia per l’interesse più volte dimostrato verso le Assemblee legislative, a testimonianza dell’importanza che esse rivestono ancor di più in un momento così particolare e delicato che stiamo attraversando”. Così il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala, a margine dell’Assemblea plenaria delle Assemblee legislative delle Regioni e delle province autonome. Si è trattato di una seduta in presenza dopo quasi cinque mesi, a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19. I lavori, presieduti dal Coordinatore facente funzioni Roberto Ciambetti, Presidente del Consiglio regionale del Veneto, si sono svolti nella Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio, dove è stato possibile osservare tutte le norme di sicurezza e distanziamento. I Presidenti hanno incontrato il Ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia. Si è trattato di un incontro programmato alla fine dello scorso anno e che ha avuto come oggetto il ruolo delle Assemblee legislative regionali, in questo delicato momento della vita del Paese. Questa è una giornata di grande ripartenza – ha detto Boccia – per programmare i prossimi 50 anni del regionalismo italiano, a partire dal dopo pandemia. Questa vostra Conferenza può aiutare a costruire un percorso fatto di lavoro congiunto, soprattutto affinché il ruolo delle Regioni dipenderà dal lavoro dei Consigli, non tanto per la produzione normativa, quanto per la qualità delle iniziative messe in campo, grazie alla leale collaborazione sempre richiamata dal Presidente Mattarella”




Inaugurata a Vicchio (Fi) la mostra “Mediterranean Contemporary Art Prize”

E’ stata inaugurata a Vicchio, in provincia di Firenze, la mostra “Mediterranean Contemporary Art Prize”. In esposizione le opere dei vincitori della prima edizione del format ideato e realizzato da Porta Coeli Foundation, “Mediterranean Contemporary Art Prize”, che nel 2019 a Lagopesole ha coinvolto oltre 300 artisti provenienti da ogni parte del mondo. La mostra, ospitata nel prestigioso “Museo Casa di Giotto”, nella casa che diede i natali al pittore fiorentino, è aperta fino al 7 marzo. Possibile anche la fruizione in modalità virtuale accedendo ad apposito link. L’evento è sostenuto in co-marketing da Apt Basilicata. Gli interventi istituzionali hanno sancito un vero e proprio patto di collaborazione nel rilancio delle attività di promozione artistica e culturale su un asse tosco-lucano ancora del tutto inedito ma particolarmente suggestivo. La Basilicata e la Toscana, è stato evidenziato, sono regioni con una forte identità, in cui le matrici culturali ereditate dal passato possono però fondersi, grazie alle azioni sinergiche e alla sensibilità degli attori culturali che vi operano, con linguaggi ed espressioni artistiche fortemente innovative, come nella migliore delle tradizioni italiane. Gli stessi Giotto e Orazio, personaggi eletti a simbolo rispettivamente delle comunità di Vicchio e di Venosa – sede di Porta Coeli Foundation – sono stati evocati come fondatori e innovatori del loro tempo ma che hanno lasciato un segno indelebile nella cultura euromediterranea.  

 

 


Droga nell'abitazione e un'auto rubata in garage: arrestati madre e figlio

Nascondevano in casa più di 300 grammi di droga e, in garage, un'auto rubata. Madre e figlio di 39 e 18 anni di Acquaviva delle Fonti sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione. I militari, dopo servizi di osservazione e pedinamento dei componenti della famiglia di Acquaviva durati alcuni giorni, hanno notato che madre e figlio raggiungevano più volte al giorno un casolare sulla via per Sannicandro, dove poi iniziavano sospetti movimenti di altre persone. Dagli accertamenti eseguiti, è risultata oggetto di un furto avvenuto nel dicembre 2019 nella provincia di Taranto. Per la donna sono stati disposti gli arresti domiciliari, mentre per il figlio il carcere.


Archivio blog