mercoledì 8 aprile 2020

Coldiretti Basilicata e la "Spesa sospesa del contadino a domicilio"

Anche Coldiretti Basilicata si è mobilitata per aiutare a combattere le nuove povertà e affrontare la crescente emergenza alimentare direttamente attraverso gli agricoltori di Campagna Amica con l’iniziativa “Spesa sospesa del contadino a domicilio”. Ii cittadini che ricevono la spesa a casa attraverso i mercati e le fattorie di Campagna Amica della regione possono decidere di donare un pacco alimentare alle famiglie più bisognose sul modello dell’usanza campana del “caffè sospeso”. Frutta, verdura, farina, formaggi, salumi o altri generi alimentare Made in Basilicata, di qualità e a km zero che gli agricoltori di Campagna Amica andranno a consegnare gratuitamente alle famiglie bisognose in accordo con i Comuni.

"Sos Covid-19": un app dell'Asp per i pazienti positivi

L'Azienda sanitaria di Potenza (Asp) ha realizzato un'applicazione per smartphone e tablet "Sos Covid-19" per la "presa in carico e il monitoraggio dei pazienti della Basilicata risultati positivi al Covid-19 e in isolamento domiciliare". L'app "consente ai pazienti di contattare in modalità audio e video il proprio medico di base o le Unità speciali Covid-19 e di inserire, nelle varie fasi della giornata, la temperatura corporea e la saturazione di ossigeno nel sangue".

Carabinieri vicini alle comunità del potentino

Generi alimentari consegnati a famiglie bisognose e prodotti per le pulizie a una casa di riposo, ma anche "conforto" ad una donna di 77 anni che nel giorno del suo compleanno si sente sola, sono tra gli interventi eseguiti in Basilicata, "sempre in forma privata", dai Carabinieri in questi giorni di emergenza coronavirus. 
Fra le 104 stazioni dell'Arma presenti in regione, gli ultimi interventi di soccorso hanno riguardato Pietrapertosa, Cancellara, Albano di Lucania, Aliano, Abriola, Rionero in Vulture, Anzi e Vietri di Potenza.

Decaro: "Non voglio una città senza nonni"

"Io non voglio che alla fine di questa storia Bari sia una città senza nonni, non vogliamo perderli, loro sono le persone più a rischio. State a casa". Lo scrive su Facebook il sindaco di Bari e presidente dell'Anci, Antonio Decaro, in un post a corredo di un video in cui si vede lo stesso primo cittadino rimproverare un anziano che la Polizia locale stava sanzionando nell'ambito dei controlli per l'emergenza Coronavirus. L'uomo, che ha dichiarato che stava andando a pranzo a casa della figlia, ha avuto una sanzione di 533 euro. 
"Devi stare a casa, ti portiamo noi la spesa a domicilio - gli ha detto il sindaco - non puoi andare da tua figlia, fai del male a te e alla tua famiglia. Torna a casa o ti faccio seguire". Intanto le forze dell'ordine hanno attivato i check point in alcune strade dove è stata segnalata un'eccessiva presenza di cittadini. Per ogni posto di blocco ci sono 10 agenti. (Ansa)

Covid-19: salgono a 15 i decessi in Basilicata

Era ricoverato da giorni in Terapia intensiva al "San Carlo" di Potenza dopo essere colpito da Coronavirus e questa mattina il mezzofondista Donato Sabia è morto. 56 anni, due volte finalista olimpico degli 800 metri piani, a Los Angeles nel 1984 e a Seul nel 1988, finendo quinto e settimo, Sabia vinse l’oro agli Europei indoor di Goteborg, negli 800, nel 1984. Era presidente del Comitato regionale della Basilicata della Fidal. nei giorni scorsi, nell’ospedale “San Carlo” di Potenza, ha perso la vita anche il padre, positivo al virus. Con la morte di Sabia salgono a 15 i decessi dovuti all’epidemia da Covid-19.

"Scacco matto al coronavirus": donazione del calciatore Zaza

Oltre 64 mila euro sono stati raccolti dal calciatore del Torino Simone Zaza e donati alla Regione Basilicata per sostenere il sistema sanitario impegnato nell'emergenza coronavirus. In una nota  l'ufficio stampa della giunta lucana, ha evidenziato che la donazione rientra nella campagna "Scacco matto al coronavirus": finora, in totale, sono stati raccolti circa 752 mila euro.
"Ho deciso di impegnarmi in prima persona - ha detto il calciatore di Policoro (Matera) - per supportare la mia terra e aiutare gli ospedali affinché si dotino di tutte le attrezzature necessarie per combattere l'emergenza. Ringrazio tutti coloro che - ha concluso - hanno aderito alla mia iniziativa".

Covid-19: in Puglia 70 i nuovi positivi

I nuovi casi di contagio da coronavirus in Puglia sono 70: si conferma il calo dei giorni scorsi mentre resta alto il numero dei decessi. 
Nella sola giornata di ieri le persone morte a causa del Covid-19 sono state 14: 8 in provincia di Bari, 5 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Brindisi. Complessivamente le vittime del Coronavirus in Puglia sono 209. 
Ieri sono stati analizzati 1.090 tamponi: la provincia in cui sono stati rilevati più contagi è quella di Foggia (30 casi), a seguire Bari (27) e Lecce (6). Solamente 5 nuove infezioni nel Brindisino e due nel Tarantino, nessuna nella Bat. Cala il numero dei ricoverati, che sono 708, mentre cresce quello dei guariti, 168. Sono 938 le persone in isolamento a casa. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 23.149 test, il totale dei casi positivi Covid in Puglia è 2.514.

"Un saturimetro per chi è in quarantena"

Le dieci "unità speciali" per il coronavirus istituite sul territorio dalla Regione Basilicata "somministreranno ai pazienti le cure che servono". Lo ha detto il Presidente della Regione, Vito Bardi, durante l'incontro a Potenza con il Viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri. "Noi, tra l'altro - ha aggiunto il governatore lucano - doteremo coloro che risultano positivi e si trovano in quarantena domiciliare di un saturimetro per determinare la quantità di ossigeno nel sangue".

A Potenza il Viceministro della Salute Sileri

"Al momento" in Basilicata la situazione sul coronavirus "è molto sotto controllo". Lo ha detto il Viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, al termine della sua visita a Potenza. Stamani Sileri è stato nella sede della Regione Basilicata, all'ospedale San Carlo del capoluogo lucano e in Prefettura. "Mi sembra che - ha aggiunto - il lavoro che si sta facendo sia ottimo e vada nella giusta direzione".

martedì 7 aprile 2020

Emergenza sanitaria: Fiordelisi su disposizioni governative

"A seguito delle disposizioni governative emanate per l’emergenza sanitaria in atto sono sospese fino al 31 maggio 2020 le attività della Pubblica amministrazione di risposta alle istanze di accesso agli atti." Lo rende noto il Difensore civico regionale della Basilicata,Antonia Fiordelisi. "A condizione – specifica Fiordelisi - che le istanze non presentino 'carattere di indifferibilità ed urgenza'. Inoltre, tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi, comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano validità fino al 15 giugno 2020”. “E’ stata altresì prevista – continua Fiordelisi - la proroga fino al 31 agosto 2020 della validità dei documenti di riconoscimento e di identità rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza”.

Archivio blog