martedì 22 ottobre 2019

Acqua: disservizi ad Anzi (Pz)

Ad Anzi (Pz), a causa di un guasto improvviso alla condotta adduttrice, l'erogazione idrica sarà sospesa nell'intero abitato e in contrada San Donato dalle ore 12:00 di oggi fino alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

Salerno. Vigili urbani sul piede di guerra

In vista di Luci d'Artista, a Salerno spuntano fiori e orsacchiotti, le famiglie si preparano alle passeggiate e agli spettacoli teatrali ma i vigili urbani lamentano carenze strutturali e organico ridotto: sono sul piede di guerra e hanno chiesto un incontro al Comune di Salerno, alla presenza delle sigle sindacali. 
Argomenti caldi sono la turnazione e le risorse a disposizione. 
Per l'evento il Comune riconfermerà il sistema anti-traffico dell’anno scorso e coinvolgerà tanto anche la zona orientale: iniziative a Villa Carrara e nel Parco del Mercatello.

AFI a Madrid con Italia Ortofrutta

"Promuovere le produzioni dei soci, cercare nuovi contatti commerciali e confronto sui temi strategici per l’ortofrutta italiana”, così Andrea Badursi, direttore generale Asso Fruit Italia (AFI), ha commentato quella che sarà la partecipazione di AFI al Fruit Attraction 2019 di Madrid da oggi al 24 Ottobre.
“La partecipazione con Italia Ortofrutta – Unione Nazionale testimonia ancora una volta l’importanza dell’aggregazione che costituisce il principale obiettivo per la nostra Organizzazione. L’ortofrutta quando è aggregata è competitiva, vincente e riesce a farsi sentire con maggior voce nei consessi istituzionali. A tal proposito prosegue, ed è altissima, l’attenzione sulle politiche commerciali, ricordiamo che l’Italia rispetto a produzioni come l’uva da tavola - uno degli esempi più attuali vista la stagionalità - ancora non ha alcuno sbocco su mercati importantissimi come la Cina per la mancanza di protocolli. Altri competitor come la Spagna invece da questo punto di vista sono già attivi. Una situazione che merita tutte le attenzioni del caso”. 
Asso Fruit Italia sarà presente a Madrid nel padiglione 3.  

Marina di casal Velino (Sa) rapina in goielleria: due arresti

Questa mattina, a Marina di Casal Velino (Sa), ignoti hanno rapinato una nota gioielleria della zona. Intorno alle 9 due malviventi hanno fatto irruzione all’interno dell’esercizio commerciale e, dopo aver minacciato con le pistole il proprietario, hanno rubato gioielli ed altri oggetti preziosi in pochissimi minuti. Poi sono saliti in auto dove ad attenderli c’era un terzo complice e si sono dati alla fuga. Immediato l’intervento dei carabinieri che si sono messi subito sulle loro tracce. L’inseguimento è andato in scena lungo la Strada Statale ed è terminato in direzione Agropoli-Capaccio, dove la vettura dei rapinatori è stata bloccata dai militari dell'Arma. Due di loro sono stati arrestati, il terzo invece è riuscito a scappare.

Potenza. Un interprete Lis per il Consiglio comunale

La volontà di garantire la presenza di interpreti della lingua dei segni durante le sedute del Consiglio comunale è stata comunicata dal sindaco di Potenza Mario Guarente e l’assessore Stefania D’Ottavio, in accordo con il presidente del Consiglio comunale Francesco Cannizzaro, dopo avere incontrato l'Ens (Ens Nazionale Sordi). Le ultime sedute già da tempo trasmesse in diretta streaming sui canali social e seguite con resoconti giornalistici aggiornati in tempo reale sul sito internet del Comune, potranno essere seguite anche grazie all’ausilio dell’interprete Lis dalle persone con disabilità uditiva.

Boschi: sette unità periferiche per gestione taglio

Il territorio della Basilicata sarà suddiviso in sette "unità periferiche" (Upt) per la gestione del taglio dei boschi, riferite alle soppresse "Aree programma" (comprese Potenza e Matera).
E' quanto prevede il testo per le modifiche al "Regolamento recante le norme per il taglio dei boschi", presentato ieri, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dall'assessore regionale all'agricoltura, Francesco Fanelli.

Petrolio: associazioni ambientaliste in presidio a Potenza

Fermare il rinnovo della concessione Val d'Agri dell'Eni e l'avvio della produzione nel sito di Tempa Rossa della Total: è l'obiettivo di un presidio organizzato ieri mattina, a Potenza, davanti alla sede della Regione Basilicata. Ad organizzarla un gruppo di rappresentanti delle associazioni ambientaliste, dei "No triv" e di alcuni partiti politici. 
Davanti al palazzo della Regione sono stati anche affissi striscioni e bandiere.

Gioco d'azzardo: sequestrati beni a famiglia vicina alla Scu

Per coprire i proventi del gioco d’azzardo avevano creato una società intestata a prestanome compiacenti: la Guardia di Finanza, nell’ambito della operazione ‘Hydra’, ha eseguito il sequestro e la confisca di beni, per più di 12 milioni, nei confronti di tre fratelli ritenuti vicini alla Sacra corona unita. Gli investigatori del Gico hanno accertato che per schermare i proventi derivanti dal gioco d’azzardo, avevano costituito una società intestata ai dipendenti di un’altra azienda di famiglia, peraltro già colpita da una misura interdittiva antimafia. Il sequestro è stato effettuato per un valore complessivo stimato in oltre sette milioni di euro.

Controlli dei carabinieri nel potentino: 5 denunce

Durante controlli dei carabinieri, a Potenza, sono state 5 le persone denunciate: un 64enne della zona il quale, a seguito di un controllo alla circolazione stradale, è risultato privo di patente di guida perché revocata, con recidiva; due 26enni ed un 48enne , tutti del posto, risultati alla guida con un tasso alcolemico superiore al valore consentito e ai quali è stato ritirato il documento di guida; un 25enne, residente a Potenza, è risultato alla guida privo della patente perchè revocata ed è sorpreso con un tasso alcolemico superiore al consentito. 
Quest’ultimo, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di circa 1 grammo di marijuana, poi sequestrata.

lunedì 21 ottobre 2019

A Taranto body cam sperimentale per polizia locale

In via sperimentale parte a Taranto l'uso di body cam sulle divise degli agenti della polizia locale che verranno usate per registrare gli interventi soprattutto in potenziali situazioni di rischio. La sperimentazione riguarderà al momento otto agenti.
"Le micro telecamere portatili permetteranno agli Agenti di registrare sia immagini sia audio durante il turno di lavoro per motivi di polizia giudiziaria - fa sapere l'assessore comunale alla polizia locale, Gianni Cataldino - le videoregistrazioni saranno impiegate esclusivamente per ragioni di polizia giudiziaria e non per elevare verbali. 

Archivio blog