lunedì 17 settembre 2018

"Nessun atto di bullismo": respinto ricorso presentato da genitori

Nessuna “prova” di atti di bullismo. I giudici del Tar di Salerno respingono il ricordo presentato dai genitori di un alunno che deve ripetere il primo anno del liceo scientifico statale. Lo scorso 13 giugno i genitori del ragazzo, leggendo i risultati di fine anno affissi all’albo dell’istituto, scoprono della bocciatura del figlio. Di qui il desiderio di chiedere giustizia al Tribunale Amministrativo Regionale. Per loro vi sarebbero state violazioni che avrebbero condizionato il giudizio del figlio da parte degli insegnanti. I giudici ora hanno respinto, con sentenza, il ricorso condannando i ricorrenti al pagamento di duemila euro per le spese di giudizio. I genitori sostengono che la scuola “non avrebbe tenuto conto degli episodi di bullismo, e delle relative conseguenze psicologiche, avvenuti nel corso dell’anno scolastico nei confronti dell’alunno”. Il collegio giudicante, definendo la tesi “generica”, ha ribadito che non vi è “stata alcuna denuncia di episodi di bullismo, che avrebbero necessariamente attivato i relativi accertamenti”.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog