giovedì 25 gennaio 2018

Contratto di lavoro fittizio: condanna confermata da Cassazione

Con un imprenditore compiacente aveva avviato una serie di raggiri per far risultare all’Inps un rapporto di lavoro alle dipendenze di un’azienda. Si trattava però, di un’assunzione fittizia, che gli ha fruttato più di 7000 euro circa a titolo assistenziale, oltre alla cifra legata ad altre voci previdenziali. La storia è andata avanti per un anno, con il Tribunale di Nocera Inferiore per questo aveva condannato un uomo di San Marzano sul Sarno ad un anno di reclusione e al pagamento di 300 euro di multa. Ora, dopo la sentenza del 2010 confermata anche in Corte d’Appello, c'è la parola fine dopo la pronuncia della Cassazione, che ha ritenuto infondato il ricorso presentato dal legale dell'imputato“. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog