giovedì 9 settembre 2021

Summa (Cgil): “Serve un’apposita legge per fermare le morti bianche”

"Ieri altri tre morti sul lavoro, uno nel cantiere della metropolitana di Napoli dove un uomo di 59 anni. A poche ore di distanza un uomo di 73 anni è morto per le ferite riportate cadendo da un albero, da un’altezza di circa 6 metri, mentre stava lavorando in un’azienda agricola a Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo, mentre a Pietrasanta un operaio è morto e un altro è rimasto leggermente ferito. La vittima aveva 44 anni."Per il segretario della Cgil Basilicata servono con urgenza atti concreti. Per Summa è necessario che il governo mantenga gli impegni assunti per contrastare questa strage non più tollerabile. Bisogna da subito colmare la carenza di ispettori del lavoro per prevenire e sanzionare le imprese che non investano in sicurezza, ma soprattutto introdurre il reato di omicidio sul lavoro cambiando l’attuale legislazione”. Per Summa "è necessario affrontare anche in Basilicata il tema della sicurezza sul lavoro con azioni concrete  - conclude Summa - facendo un grande investimento sulla sicurezza e sulla formazione."

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog