Illecito possesso di reperti archeologici: due denunce nel potentino

Sabato scorso, nel corso di un servizio mirato ad arginare il fenomeno delle violazioni alle normative in materia di tutela dei beni culturali ed archeologici, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria un 73enne di Lavello (Pz) e la convivente, 44enne, per illecito possesso  di beni culturali appartenenti allo Stato. Nel corso di una  perquisizione nel garage nascosti in un camino, gli agenti hanno trovato e sequestrato 22 reperti archeologici, tra anfore, vasi e piatti in ceramica, tutti risalenti al III e IV secolo a.C., appartenenti ai cosiddetti “instrumentum domesticum.” Tutti i reperti ritrovati saranno sottoposti ad analisi per le procedure di stima e classificazione, ma anche per i successivi adempimenti finalizzati all’affidamento dei reperti ad una struttura istituzionale per la loro conservazione.

 


Tags

Posta un commento

0 Commenti
* Please Don't Spam Here. All the Comments are Reviewed by Admin.