sabato 20 febbraio 2021

Lettera aperta al presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi

Foto: Il Post
Lettera aperta al presidente Draghi di Donato Vena, presidente dell'Associazione dei Lucani di Reggio Emilia. Dopo aver ascoltato il discorso di Draghi in Senato Vena evidenzia di essere stato colpito da una frase pronunciata da Draghi: “L’aspettativa di vita, a causa della pandemia, è diminuita: fino a 4 - 5 anni nelle zone di maggior contagio; un anno e mezzo - due in meno per tutta la popolazione italiana. Un calo simile non si registrava in Italia dai tempi delle due guerre mondiali”. Di qui la richiesta di Vena di "rivedere da subito l'aspettativa media di vita dei 67 anni che occorrono, per ottenere il diritto alla pensione dopo la riforma Monti/Fornero. Per Vena sarebbe necessario "rivedere anche la norma sull’innalzamento dell'aspettativa di vita che: si adegua, se aumenta; resta fissa, se diminuisce."

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog