giovedì 23 luglio 2020

Presentato a Potenza il rapporto Ires-Cgil

Durante il lockdown in Basilicata il blocco delle attività ha coinvolto imprese che incidono per il 27% sul valore aggiunto regionale "danneggiando soprattutto i settori dell'automotive, del turismo, dell'edilizia e per il commercio": nel primo trimestre le esportazioni hanno avuto una flessione del 17,2% e le importazioni del 18,3%. I dati sono contenuti del rapporto "La Basilicata tra e dopo il Covi", realizzato da Ires Basilicata e Cgil, e presentato ieri a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal segretario lucano del sindacato, Angelo Summa, e dal direttore scientifico dell'Ires, Riccardo Achilli.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog