venerdì 29 giugno 2018

Staminali su primi tre pazienti con sclerosi multipla

Primo trapianto di cellule staminali su tre pazienti con sclerosi multipla: stanno bene e non manifestano effetti collaterali. L'annuncio è stato dato da Angelo Vescovi, direttore scientifico di Revert Onlus e dell'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo che ha ideato e coordinato lo studio, e da Monsignor Paglia, in occasione dell'Assemblea Nazionale della Pontificia Accademia per la Vita. Pioniere della ricerca sulle cellule staminali del cervello, Vescovi aveva aperto nel 2012 la via dei trapianti per la cura delle malattie neurodegenerative, partendo dalla sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Adesso si è avviata positivamente la sperimentazione clinica di fase I sulla sclerosi multipla secondaria progressiva.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog