sabato 16 dicembre 2017

Contraffazione in atto pubblico: a processo avvocatessa di Pagani

Sarà processata un'avvocatessa di Pagani, già sospesa dalla professione, per il reato di contraffazione di atto pubblico. La professionista, di 48 anni, è stata rinviata a giudizio dal gup al termine dell'udienza preliminare celebrata giorni fa. Fu denunciata a piede libero dopo una segnalazione investigativa, con l'indagine coordinata dal luogotenente della sezione di polizia giudiziaria carabinieri di Nocera Inferiore, Alberto Mancusi. In buona sostanza, la donna avrebbe raggirato un cliente. Stando alla documentazione, l’avvocatessa aveva prospettato alla vittima la possibilità di un’azione di risarcimento nei confronti della Corte di giustizia Europea, con un documento poi risultato fasullo, formalmente redatto da una funzionaria della Procura di Salerno. Un documento che riconosceva all'uomo 14mila euro di risarcimento. Ma la circostanza era falsa, in quanto l’organo giudiziario non provvede a versamenti di denaro. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog