venerdì 27 ottobre 2017

Sisma nella provincia di Salerno, scuole chiuse in alcuni comuni

La scorsa notte, a mezzanotte e 38, in provincia di Salerno, è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 ad una profondità di 11 chilometri. L’epicentro è stato il comune di Padula. l movimento tellurico è stato localizzato dalla Sala Sismica Ingv di Roma ed è stata avvertita dagli abitanti del Vallo di Diano, dell’Alto Sele-Tanagro e del Golfo di Policastro. Panico, in particolare, nei comuni di Auletta, Teggiano e Padula. Numerose le telefonate ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine, che hanno subito avviato i controlli. In molti si sono riversati in strada in pigiama e hanno passato la notte in auto. In seguito alla scossa di terremoto  registrata a Padula, i sindaci di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, di Sala Consilina, Francesco Cavallone, di Sanza, Vittorio Esposito, e di Montesano sulla Marcellana, Giuseppe Rinaldi, hanno deciso di chiudere le scuole di ogni ordine e grado, per la giornata di oggi, in modo da effettuare sopralluoghi sugli edifici e controllare se la scossa abbia causato danni.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog