mercoledì 12 ottobre 2016

Natuzzi: ancora nessun accordo

Si è conclusa con un nulla di fatto la trattativa tra la Natuzzi e i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil per evitare il licenziamento di oltre 300 lavoratori, attualmente in cassa integrazione, a partire dal prossimo 14 ottobre. Non è stato trovato l'accordo oggi nell'incontro conclusivo alla Direzione provinciale del lavoro di Taranto. "Grazie all'incremento dell'incentivo per tutti coloro che hanno accettato di aderire alla procedura di mobilità volontaria entro il 7 ottobre scorso gli esuberi residui si sono ridotti da 355 a 300". I sindacati sostengono invece che l'azienda "ha comunicato la sua improrogabile decisione di licenziare i 330 dipendenti in cigs e di non voler utilizzare alcuna forma di ammortizzatore sociale". 
Per questa mattina davanti ai cancelli della fabbrica a Santeramo Jazzitiello, i sindacati hanno indetto un'assemblea pubblica per decidere un programma di scioperi in tutti gli stabilimenti del gruppo.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog