Fenice: una nuova interrogazione del parlamentare Pedicini (M5S)



I gravi danni ambientali provocati dal termodistruttore Fenice di San Nicola di Melfi continuano a far discutere. Mentre si sviluppa il dibattito sulla decisione del Tar di Basilicata di dare ragione a Fenice e dichiarare illegittima la sospensione del forno a tamburo rotante richiesta dalla Regione a dicembre scorso, il portavoce eurodeputato del M5s Piernicola Pedicini ha presentato un'altra interrogazione parlamentare alla Commissione europea. 
Pedicini ha chiesto all'organismo della Ue di verificare se le autorità italiane competenti stanno adottando tutte le misure appropriate per salvaguardare l'ambiente e la salute dei cittadini in relazione all'inquinamento delle falde acquifere e al rispetto di quattro direttive europee che regolamentano il settore.


Posta un commento

0 Commenti
* Please Don't Spam Here. All the Comments are Reviewed by Admin.