martedì 8 settembre 2020

Coldiretti Basilicata su emergenza cinghiali

"Campi devastati e cinghiali che gironzolano nei centri abitati della Basilicata. Una vera e propria emergenza di fronte alla quale bisogna intervenire immediatamente dichiarando lo stato di emergenza." E’ il nuovo appello che la Coldiretti lucana rivolge alla Regione Basilicata, anche “alla luce delle ultime novità introdotte dalla sentenza della Corte Costituzionale che di fatto riconosce il diritto degli agricoltori, muniti di licenza di caccia, ad abbattere i cinghiali sui propri fondi durante tutto l’anno”. La confederazione agricola lucana evidenzia come la situazione ormai sia insostenibile. “Il settore agricolo – sottolinea il presidente di Coldiretti Basilicata, Antonio Pessolani - è ormai flagellato dalle continue scorribande di interi branchi di cinghiali che devastano campi e colture, distruggendo interi raccolti e spesso aggredendo anche gli stessi agricoltori che, ormai, non riescono più a sostenere il peso dei danni economici che ormai quotidianamente subiscono”. 
Non si contano, inoltre, gli avvistamenti di animali nei centri abitati della Basilicata, anchje durante tutte le ore della giornata.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog