martedì 11 febbraio 2020

Contraffazione fitosanitari: condannati imprenditori

Il Tribunale di Trani ha condannato a un anno e sei mesi e un anno e due mesi di reclusione i fratelli Vincenzo e Luigi Zinni, proprietari della Sud Agricola di Andria che commercializza prodotti per l’agricoltura, accusati di aver contraffatto e introdotto in commercio un prodotto spacciato come un noto fitoregolatore utilizzato in agricoltura che stimola una maggiore produzione e una raccolta anticipata e ritirato dai mercati nel 2008. 
Nelle motivazioni della sentenza, il giudice Paola Angela De Santis ha sottolineato che il prodotto fu “classificato come tossico, presentando dei rischi per chi lo utilizzava come esposizione in assenza dei dispositivi di protezione individuale”. Gli imputati, che rispondono di contraffazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, sono stati anche condannati al pagamento delle spese processuali e di custodia dei beni in sequestro. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog