venerdì 27 dicembre 2019

Xylella. Coldiretti: innesti resistenti

"Sono vivi, vegeti e rigogliosi gli innesti di Leccino sull'ulivo millenario in Piazza Sant'Oronzo a Lecce, effettuati l'8 marzo scorso: sono ben evidenti tra i ricacci della pianta madre e alcuni innesti superano già l'altezza di un metro". Ne dà notizia Coldiretti Lecce che parla di "segno di speranza per l'evoluzione degli innesti sull'ulivo di Piazza Sant'Oronzo, affetto da Xylella e sintomatico". Per Coldiretti Puglia, "è necessario che la Regione chieda all'Ue l'autorizzazione ad effettuare la pratica agronomica" degli innesti "per salvare gli ulivi monumentali. In caso contrario innesti e sovrainnesti non saranno finanziabili con il piano di rigenerazione del Salento".

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog