martedì 19 novembre 2019

Sequestrati beni per circa 2 mln di euro

Beni mobili e immobili, un complesso aziendale e disponibilità finanziarie per un valore di circa 2 milioni di euro sono stati sequestrati ad un pregiudicato di 48 anni di bisceglie coinvolto in indagini su rapine e furti a bancomat di ingente valore anche nel nord Italia. Il provvedimento è stato eseguito dalla Dia di Bari. Sotto sequestro sono finiti 48 immobili, in prevalenza terreni seminativi, un'azienda agricola zootecnica che coltiva anche cereali, auto e disponibilità finanziarie. Inoltre nel giugno 2018, su disposizione del Tribunale di Potenza, Di Bisceglie era stato arrestato per un grosso furto al bancomat Bper a Rionero in Vulture (Pz), utilizzando per l'occasione anche materiale esplosivo.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog