venerdì 15 marzo 2019

Costruzioni: sciopero generale in tutta Italia

Sciopero generale di otto ore dei lavoratori delle costruzioni oggi in tutta Italia. A fermarsi cantieri edili, fabbriche del legno e dell’arredo, cave e fornaci, cementifici che danno lavoro a circa 15 mila addetti in tutta la Basilicata, “5 mila in meno rispetto al periodo pre-crisi”. Alla manifestazione nazionale, in Piazza del Popolo, a Roma, circa 300 lavoratori lucani del settore a bordo dei pullman messi a disposizione per l’occasione da Filca, Fillea e Feneal. i dettagli sono stati illustrati ieri a Potenza nel corso di una conferenza stampa dai segretari di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, Michele Palma, Michele La Torre e Carmine Lombardi. Per i sindacati per rilanciare il Paese occorre una politica industriale in grado di rilanciare l’intera filiera delle costruzioni. Urgente, per le federazioni degli edili di Cgil, Cisl e Uil, la creazione di una cabina di regia a Palazzo Chigi “per affrontare la più grave crisi che ha colpito il settore dal dopoguerra ad oggi e per dare una risposta alle oltre 600 mila persone che hanno perso il lavoro e al milione che rischia di perderlo”.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog