mercoledì 14 novembre 2018

"Fattura inesistente": disposto sequestro di beni

Al termine di indagini sull'uso di "una fattura fiscale passiva, riconducibile ad operazioni inesistenti, dell'importo di oltre 400 mila euro", due persone sono state sospese per uno e due anni "dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese" e, a carico anche di un'altra persona, è stato eseguito un sequestro di beni per 205 mila euro. Il provvedimento - deciso dal gip presso il Tribunale di Potenza - è stato eseguito dalla Guardia di finanza. 
I due dirigenti sospesi sono campani, il terzo indagato è lucano.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog