martedì 17 luglio 2018

Sequestrati stabilimenti balneari ad Amalfi (Sa)

La Guardia di Finanza di Salerno e la Capitaneria di Porto, hanno notificato quattro decreti preventivi di sequestro per altrettanti stabilimenti balneari di Amalfi. Il provvedimento è scaturito a causa della mancata rimozione delle strutture provvisorie al termine della stagione balneare. Di conseguenza le opere, su suolo demaniale, risulterebbero abusive oltre che difformi, in violazione delle concessioni demaniali. Ai gestori dei lidi è stato imposto il termine di una settimana per lo smontaggio definitivo degli stabilimenti che nel tempo sono divenute strutture più fisse che mobili. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog