martedì 19 giugno 2018

Traffico di droga a Maratea e nel Cilento

Sono sei gli indagati, finiti agli arresti, che hanno ricevuto all’alba i provvedimenti restrittivi emessi dal Giudice per le indagini preliminari di Potenza, a seguito di un’indagine, curata dalla Direzione Distrettuale Antimafia potentina, che riguarda una associazione finalizzata al traffico illecito di droga a Maratea e nel basso Cilento. Le indagini sono partite nell’agosto del 2017 a cura dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Lagonegro, a seguito di alcune verifiche eseguite su consistenti accrediti di denaro che Alfonso D’Amore, di Maratea, sistematicamente eseguiva su carte Postapay riconducibili a due napoletani, Federica Troncone ed al convivente Alfredo Graziano. Quest’ultimi, secondo gli investigatori, persone vicine al sodalizio malavitoso che opera a Fuorigrotta di Napoli. Le indagini, tramite intercettazioni e riprese video nei pressi dell’abitazione di D’Amore, hanno permesso di delineare una cerchia di assuntori abitualidi droga. Numerosi i viaggi tra Campania e Basilicata, con le operazioni di taglio con mannitolo, suddivisione in dosi e vendita. In poco tempo, l’importo dei trasferimenti in denaro sulle carte ha raggiunto circa 108mila euro.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog