giovedì 26 aprile 2018

Omicidio-suicidio a Potenza: si indaga sul movente

Un uomo di 67 anni, Giovanni Tramutola, vigile urbano in pensione, ha ucciso a Potenza il figlio di 37 anni, Giuseppe, disoccupato, e poi si è suicidato nella casa di famiglia al rione Betlemme, a poca distanza dal carcere del capoluogo lucano. Giuseppe è morto all'istante: il suo cadavere è stato ritrovato all'interno di una "Fiat Punto" nel cortile della villetta, mentre il padre è deceduto durante il trasporto con il 118 all'ospedale San Carlo del capoluogo lucano. L'allarme era stato lanciato da un altro figlio che si trovava in casa al momento degli spari. Sul posto il procuratore aggiunto Francesco Basentini e la pm Anna Gloria Piccininni, che coordinano le indagini condotte dalla Polizia. gli stanno indagando per chiarire se di recente tra padre e figlio vi fossero stati litigi e il movente dell'omicidio-suicidio.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog