martedì 30 gennaio 2018

Anziano spinto da scogli: condanna anche per 15enne

Il Tribunale per i Minorenni di Bari ha condannato con rito abbreviato alla pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione (pena sospesa) il 15enne coinvolto nel processo sulla morte del 77enne Giuseppe Dibello, spinto il 2 maggio 2017 da una scogliera di Monopoli insieme all'amico 75enne Gesumino Aversa, sopravvissuto alla caduta in mare. In particolare il giudice ha quantificato in 4 mesi di reclusione la condanna per l'omissione di soccorso dell'anziano e in altri 2 anni quella per spaccio di droga. Inizialmente il ragazzo era stato arrestato per omicidio preterintenzionale ma fu scarcerato due settimane dopo perché dalle indagini emerse che non era stato lui a spingere gli anziani ma un amico 17enne (il quale ha confessato ed è stato ammesso alla messa alla prova in una comunità). Il 15enne è detenuto per presunte estorsioni ai danni di coetanei ai quali avrebbe imposto l'acquisto di droga e, quando non riuscivano a pagare,avrebbe chiesto di rubare gioielli in casa.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog