lunedì 31 dicembre 2018

Enpa: botti di Capodanno decalogo per gli animali

A poche ore da Capodanno, i vari Comuni italiani si dividono fra quelli che li vietano e quelli che li consentono. L’Enpa ha predisposto anche un decalogo (destinato a proprietari di cani e gatti) per proteggere gli animali domestici che possono essere presi dal panico per lo scoppio di botti o fuochi di artificio e scappare in preda al terrore e affrontare quella che è davvero un’emergenza. Il primo suggerimento è di non lasciarli soli in casa , ma di portarli con sè al veglione in modo da poterli tranquillizzare quando inizieranno i festeggiamenti. Altrimenti, se restano in casa, di tenerli ben chiusi, lasciandoli in compagnia di un indumento o un oggetto che riporti l’odore o il ricordo dell’amato proprietario e, per minimizzare l’impatto dei botti, accendere radio o tivù.

Fine anno: più controlli, più sicurezza

In questi giorni di festa e di maggiore afflusso di cittadini tra le vie del centro storico, i Carabinieri della Compagnia di Potenza, stanno attuando delle pattuglie a piedi lungo le principali vie in cui sono concentrate le iniziative e manifestazioni per le festività natalizie e di fine anno. Obiettivo dell’Arma scoraggiare episodi che possano turbare le ordinarie condizioni dell’ordine e sicurezza pubblica e far avvertire col contatto diretto la vicinanza alla popolazione, soprattutto alle persone più deboli, tra cui gli anziani, che, spesso da soli, vivono nei centri storici. Difatti, non sono mancati momenti di sereno confronto tra i cittadini e i Carabinieri, per manifestare la propria soddisfazione per la quotidiana opera svolta dall’Arma.

Ancora ladri a Vietri di Potenza: si indaga

Ancora ladri in azione a Vietri di Potenza nel centro abitato in un appartamento nel rione Castello Arioso. In quattro, mentre uno era in un’auto all’esterno, sono entrati verso le ore 18 di sabato da una porta esterna situata al piano sotterraneo. Al momento del furto i proprietari erano assenti. Hanno messo a soqquadro tutto, riuscendo a portare via, a quanto pare, diversi oggetti preziosi. Ma il bottino è in fase di quantificazione vista l’assenza temporanea, durante il furto, dei proprietari. All’esterno un ragazzo del posto ha notato qualcosa di strano ed ha chiesto spiegazioni ad una persona sospetta che era all’interno di un Bmw station wagon. Allertati i carabinieri. Ma i ladri sono riusciti a scappare facendo perdere le proprie tracce. 

#BastaBotti2018: no ai botti di fine anno


Dopo aver diffidato i Comuni Italiani con i propri uffici legali, il “Partito Animalista Italiano“, che si è fatto promotore dell’iniziativa #BastaBotti2018, ha contattato tutte le Prefetture d’Italia affinché, anche i Prefetti intervengano con il divieto all’esplosione di “botti” sui territori comunali di competenza nella notte di Capodanno. L’iniziativa #BastaBotti2018, sollecita anche i cittadini a successivi risarcimenti dei danni provocati appunto dai “botti di capodanno” e di cui si riterrà, pertanto, responsabile per “culpa in vigilando” il Comune di appartenenza.


Incidente sulla Fondovalle dell’Agri: un morto

Lungo la Ss 598 Fondovalle Val d’Agri, nei pressi dello svincolo di Missanello (Pz), sabato un’auto e un furgone si sono scontrati per cause in corso di accertamento. Nell’impatto violento è morto Nicola Ferraro (detto Nino), 61 anni, originario di Montesano sulla Marcellana, che era a bordo del furgone insieme al fratello Giovanni di 78 anni, il quale è rimasto gravemente ferito e trasportato d’urgenza al San Carlo di Potenza dov’è tuttora ricoverato. I due, fruttivendoli, erano in viaggio per un carico di frutta. Ferito anche il conducente dell'auto. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, i tecnici dell’Anas e anche le forze dell’ordine.

sabato 29 dicembre 2018

Matera sicura: i dati del 2018

Novantotto persone sono state arrestate e 348 sono state denunciate in stato di libertà dalla Polizia, in provincia di Matera, durante il 2018. I dati sono stati resi noti ai giornalisti dal questore, Luigi Liguori. Durante l'anno, gli agenti hanno sequestrato anche circa cinque chili di droga (tra cui tre chili di marijuana).

Fai Cisl Basilicata su riordino forestazione

“Il riordino della forestazione va portato a regime nel più breve tempo possibile per dare serenità ai lavoratori e rendere più efficiente un settore nevralgico per le aree interne della regione”. Così il segretario generale della Fai Cisl Basilicata, Vincenzo Cavallo, a margine della conferenza stampa sul tema che si è tenuta ieri in Regione. Per il sindacalista a distanza di un anno dall’affidamento di tutti i progetti forestali al consorzio unico di bonifica, si può dire che sono state create le premesse istituzionali per fare delle risorse forestali una grande opportunità di sviluppo.

“Iris”: fino al 7/01 iscrizioni al Master

L’Unibas riapre fino al 7 gennaio le iscrizioni al Master universitario di primo livello “Iris” in “Idrocarburi e riserve: Sicurezza e Controllo Ambientale nelle attività di produzione di idrocarburi naturali” destinato a giovani laureati, professionisti, dipendenti pubblici e privati, in possesso di Laurea triennale o magistrale in discipline scientifiche. Lo scopo del Master, è formare figure professionali altamente specializzate nei settori della sicurezza e del monitoraggio ambientale collegati alle estrazioni di idrocarburi naturali e che possano trovare inserimento nel settore petrolifero, in imprese ambientali ed energetiche e in amministrazioni pubbliche. Le lezioni del Master sono tenute da docenti dell’Università della Basilicata e di altri atenei italiani o provenienti da enti pubblici e compagnie petrolifere.

Capodanno a Matera: diversi i provvedimenti

Divieti, percorsi obbligati, rimozioni forzate, potenziamento dei servizi pubblici e un invito a limitare al massimo l'uso di veicoli privati caratterizzano i provvedimenti predisposti, per il 31 dicembre, dal Comune di Matera, in occasione del Capodanno Rai "L'anno che verrà", su Raiuno, e per la 51/a Marcia nazionale della Pace. Alla trasmissione di Raiuno per il capodanno - secondo quanto reso noto dal sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri - assisteranno in totale circa 13 mila persone, divise in varie piazze della città.

Acqua: disservizi a Lavello (Pz) e a Melfi (Pz)

A Lavello (Pz) e a Melfi (Pz) a causa di un guasto improvviso, l'erogazione dell'acqua resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione. A Lavello (Pz) la sospensione interesserà le contrade rurali, solo contrada catena e zone limitrofe; a Melfi (Pz) le contrade rurali, contrada ex Zuccherificio, contrada Parasacco e zone limitrofe.

Gazzetta del Mezzogiorno: riunione task force

"Oggi sono un po' più ottimista, abbiamo fatto un passo decisivo perché abbiamo cominciato a parlare di un piano di salvataggio". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al termine della prima riunione della task force regionale per le crisi aziendali convocata per la vicenda della Gazzetta del Mezzogiorno, le cui quote sono sottoposte a confisca nell'ambito di una indagine antimafia della Procura di Catania. L'attuale amministrazione giudiziaria, a causa di debiti pregressi, ha chiesto il taglio del costo del lavoro del 50% (attualmente sono assunti 144 lavoratori tra giornalisti e poligrafici). Prossimo incontro il 22 gennaio.

Detenzione di materiale pedopornografico: un arresto

E' di cinque indagati, per detenzione di materiale pedopornografico, il bilancio dell'operazione Blackwirst, condotta dalla Polizia Postale del Veneto, che ha interessato Venezia, Varese, Ancona, Salerno, Foggia e Rimini, città questa dove la scorsa settimana era scattato un arresto a carico di un 59enne, nel cui computer c'erano migliaia di immagini di bambini sottoposti a soprusi . L'indagine ha permesso di disarticolare una rete di utenti che si scambiavano e condividevano on line file pedopornografici con immagini di un gran numero di minori abusati. A casa di un 44enne veneziano la polizia ha trovato nel computer foto di minorenni, mentre è più grave la situazione di un riminese, che al momento dell’ingresso degli agenti in casa stava scaricando con software di file sharing materiale pedopornografico attraverso il sito monitorato durante l’indagine e per questo è stato arrestato. Le restanti perquisizioni hanno permesso di accertare il possesso di immagini a carico di altri tre indagati e di sequestrare numerosi computer, hard disk, pen drive, cellulari e schede di memoria che saranno analizzati.

venerdì 28 dicembre 2018

Potenza. Confermato divieto dimora per Pittella

Il Tribunale del Riesame di Potenza ha confermato il divieto di dimora nel capoluogo lucano per Marcello Pittella (Pd), sospeso dalla carica di presidente della giunta regionale della Basilicata in seguito all'inchiesta sulla sanità lucana della Procura della Repubblica di Matera.
Lo si è appreso stamani al palazzo di giustizia di Potenza.

Lecce. Trova portafoglio e lo consegna

Trova per strada un portafoglio con oltre 1600 euro e lo consegna ai poliziotti, in Questura. E' accaduto a Lecce. Protagonista una giovane donna di 33 anni del posto che dopo aver trovato il portafoglio mentre passeggiava nella centralissima Piazza Mazzini, lo ha portato in Questura. Nel portafoglio c'erano 1.650 euro quasi tutti in banconote da 50 euro, oltre alla patente intestata al presunto proprietario del portafoglio, un 30enne originario di Foggia. Ed è stato grazie al documento che gli agenti sono riusciti a ricavare le informazioni necessarie per rintracciare il proprietario che poco dopo si è presentato con la moglie e due figlioletti negli uffici della Questura, commosso e meravigliato per quello che lui stesso ha definito 'un regalo di Natale'

“Wine to love”: protagonista la Basilicata

"Un'opera prima, un film molto 'terrone' di cui sono molto orgoglioso": lo ha detto oggi a Venosa (Potenza), il produttore Cesare Fragnelli, presentando ai giornalisti "Wine to love", diretto da Domenico Fortunato, al suo esordio come regista. Il film - coprodotto da Raicinema e che andrà in onda su Raiuno il 4 gennaio, alle ore 21.15 - ha fra i protagonisti Ornella Muti, attrice simbolo del cinema italiano, oltre alla Basilicata e al vino stesso, l'aglianico.

Sisma nella notte a Potenza

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 è stata registrata questa notte dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a Potenza. La scossa si è verificata ad una profondità di 10 km. Il terremoto è stato avvertito anche nelle zone limitrofe del centro cittadino. Data la lieve entità non si registrano danni a cose o persone.

Ingente sequestro di botti illegali : due denunce

Sono 40mila i fuochi d'artificio, del peso complessivo di una tonnellata, sequestrati dai militari della Guardia di finanza di San Severo che hanno denunciato due persone per commercio abusivo di materiale esplosivo. In particolare, in un box alla periferia della città, dove numerosi ambulanti si rifornivano dei cosiddetti 'botti di fine anno', i militari della Gdf hanno sequestrato circa 28mila fuochi pirotecnici custoditi in violazione delle normative di sicurezza e detenuti senza autorizzazione. E' stato anche individuato un esercizio commerciale nel centro abitato che deteneva illegalmente circa 11mila giochi pirotecnici di cui 1.600 appartenenti alla categoria 'F4', ovvero con un rischio potenziale elevato e pertanto destinati esclusivamente a persone con conoscenze specialistiche. Dagli accertamenti è infatti emerso che i 'botti' sequestrati contenevano 220 chili di polvere pirica.

Concessi i domiciliari a pm Arnesano

Il Tribunale del Riesame di Potenza ha concesso gli arresti domiciliari al pm di Lecce Emilio Arnesano, arrestato e condotto in carcere il 6 dicembre scorso su disposizione della magistratura potentina che lo accusa di aver "aggiustato" alcuni provvedimenti e fatto favori in cambio di benefici e rapporti sessuali. Ieri mattina i legali di Arnesano, Luigi Covella e Luigi Corvaglia, hanno discusso davanti ai giudici del Riesame la richiesta di revoca della custodia cautelare in carcere in favore di una misura più attenuata. All'udienza erano presente lo stesso Arnesano e il procuratore di Potenza. I giudici, in merito al capo di imputazione relativo al falso in atto pubblico contestato nell'ordinanza per la compravendita di una barca, hanno revocato del tutto - a quanto si apprende - la misura della custodia cautelare in quanto, come sostenuto dai legali di Arnesano, si trattava di una scrittura privata autenticata e non di un atto pubblico di compravendita.

Rubava mezzi agricoli: preso gruppo

I carabinieri di Bari hanno eseguito sette provvedimenti cautelari (sei obblighi di dimora e una detenzione domiciliare) nei confronti di altrettanti pregiudicati ritenuti responsabili di numerosi furti, estorsione, riciclaggio e ricettazione di mezzi e attrezzatura agricola. I reati contestati a quello che viene definito dagli inquirenti un gruppo criminale, riguardano una serie di furti in capannoni agricoli, garage e abitazioni in cui i malfattori entravano utilizzando anche la fiamma ossidrica. Secondo quanto accertato dai militari, i reati sono stati commessi nei comuni della provincia di Bari (Toritto, Grumo Appula e Palo del Colle) dal 2015 al 2018.

Spaccio di eroina: in manette due nigeriani

Due cittadini nigeriani - di 20 e 30 anni - sono stati arrestati dalla Polizia a Potenza con l'accusa di concorso in detenzione illegale e spaccio di eroina. 
L'attività di spaccio avveniva nella villa comunale di Santa Maria.
Secondo la questura, a Potenza l'eroina è tornata "ad essere presente con condotte sistematiche e persistenti".

Omicidio a Baronissi (Sa): fermato il presunto responsabile

E' in stato di fermo il presunto autore dell'omicidio avvenuto ieri mattina a Sava di Baronissi (Sa) di Biagio Capacchione, 63 anni, noto imprenditore di Fisciano. I due erano amici di vecchia data, sarebbero stati anche compari d'anello e in passato sarebbero stati soci in affari, nella gestione di un distributore di benzina. Immediate le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore e condotte dai carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno, che, grazie anche alle testimonianze raccolte subito dopo l’accaduto e ai filmati registrati dai sistemi di videosorveglianza, hanno identificato il presunto autore dell’omicidio. E' un 57enne di Baronissi (Sa), anche lui titolare di un’officina meccanica. L’uomo è stato rintracciato e bloccato, poco dopo le 14, nel corso delle ricerche svolte dai militari del comando provinciale di Salerno, con il supporto aereo del 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano e dei cani molecolari della Protezione Civile, in località boschiva “Piano” del comune di Baronissi.

giovedì 27 dicembre 2018

Un Avviso pubblico per mini Erasmus

Mini-Erasmus per i ragazzi lucani delle scuole superiori, "per allargare all'estero il proprio bagaglio di esperienze scolastiche e professionali". La giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Politiche di Sviluppo, Roberto Cifarelli, ha dato il via libera a un avviso pubblico riservato alle scuole superiori e finanziato con un milione e 400 mila euro, a valere sul Po Fse Basilicata 2014/2020. Agli studenti, selezionati con avvisi interni delle scuole, sarà data l’opportunità di approfondire la conoscenza della lingua inglese in strutture qualificate nei Paesi dell’Unione europea o di partecipare all’alternanza scuola-lavoro presso aziende selezionate. Il contributo previsto per ogni partecipante va da un minimo di 75 euro a un massimo di 120 al giorno, a seconda della nazione in cui frequenteranno gli stage linguistici e di alternanza scuola lavoro. I corsi dureranno due settimane. 

“Ultimo miglio”: controlli straordinari nel materano

Nei giorni scorsi, in particolare il 17, 18 e 19 dicembre, sono stati svolti speciali servizi di controllo del territorio denominati “Ultimo miglio”, per prevenire reati di natura terroristica. Nella provincia di Matera l’operazione è stata effettuata nel Capoluogo e nei centri di Bernalda, Marconia, Policoro, Scanzano Jonico, con pattuglie delle Volanti e personale del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, che hanno controllato in particolare furgoni e mezzi pesanti – lungo le vie di accesso alle piazze dove si svolgevano attività e ai centri commerciali. Controllati in totale 686 veicoli e 115 persone e contestate diverse violazioni al Codice della Strada.

Babbo Natale al San Carlo con i Vigili del Fuoco

Nel “San Carlo” di Potenza, Babbo Natale è arrivato grazie ai Vigili del Fuoco. Babbo Natale si era “perso” ed è riuscito a entrare solo grazie ai “veri supereroi”, i Vigili del Fuoco che, con un’autoscala, lo hanno portato nel reparto di Pediatria dove ha consegnato i regali ai piccoli pazienti. Per la quinta edizione del “Babbo Natale in Pediatria”, ilComando di Potenza dei Vigili del Fuoco ha tenuto una vera e propria esercitazione,prima simulando un intervento e poi consegnando i doni acquistati con una raccolta fondi volontaria da parte del personale. “Chi meglio dei Vigili del Fuoco può capire le sofferenze di chi è in difficoltà? Ecco perché, anche oggi, nella mattina di Natale – ha detto il Comandante Regionale del Corpo, Emanuele Franculli – abbiamo compiuto un piccolo gesto per offrire un sorriso a questi bambini: noi siamo sempre vicini a chi soffre”.

Baronissi (Sa): ucciso imprenditore, si indaga

Questa mattina, alle 7.45, in via Berlinguer a Baronissi (Sa), un imprenditore è stato ucciso con almeno due colpi di pistola sotto la sua abitazione mentre si stava recando a lavoro. I proiettili lo avrebbero raggiunto nella parte sinistra del torace. L’uomo, molto conosciuto soprattutto nella Valle dell'Irno in quanto titolare di un'officina meccanica situata nella zona industriale di Fisciano, non è morto sul colpo, ma all’arrivo al pronto soccorso dell'ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno. Su quanto accaduto indagano i carabinieri di Mercato San Severino e del comando provinciale, che hanno sequestrato la salma.

Inchiesta Sanità: attesa decisione Riesame

Qualche giorno fa la Quinta sezione penale della Cassazione asseriva l’assenza di “gravi indizi di colpevolezza” a giustificare “esigenze cautelari” a carico di Marcello Pittella (Pd), presidente della Regione Basilicata, oggi sospeso dall’incarico per effetto della legge Severino, coinvolto nell’indagine della Procura di Matera sulla Sanità lucana. I giudici, con sentenza depositata lo scorso 11 Dicembre, hanno accolto tutti i motivi di ricorso della difesa bocciando le motivazioni del Riesame del capoluogo lucano. Sulla base dei criteri individuati dalla Suprema Corte, oggi una nuova pronuncia del Riesame di Potenza: il collegio si ritirerà al massimo 36 ore di tempo per una nuova decisione.

Norman Atlantic: rinvio a giudizio per 32 indagati

La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per i 32 indagati (30 persone fisiche e due società) accusati del naufragio della motonave Norman Atlantic, avvenuto al largo delle coste albanesi nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014, dopo un incendio scoppiato a bordo. Nel naufragio ci furono 31 vittime, di cui 12 morti accertati e 19 corpi mai ritrovati, e il ferimento di 64 dei circa 500 passeggeri. I pm hanno chiesto che vengano processati il legale rappresentante della Visemar, società proprietaria del traghetto, Carlo Visentini, i due legali rappresentanti della greca Anek Lines, noleggiatrice della motonave, le stesse società, il comandante Argilio Giacomazzi e 26 membri dell'equipaggio.

Matera. Trovato con pistola: arrestato

Un giovane di 24 anni, di nazionalità albanese, è stato arrestato dalla Polizia perché trovato in possesso di una pistola calibro 7,65, con il numero di matricola cancellato. 
L'arresto è avvenuto nella campagne di Matera, dopo un breve inseguimento a piedi.

Violenza sessuale su minore: arrestato a Potenza 39enne pakistano

Ha più volte palpeggiato una minorenne su un autobus della linea urbana a Roma, tanto da diventare un vero e proprio incubo. Per questo motivo la Polizia ha scoperto ed arrestato a Potenza un immigrato pakistano, giunto da poco da Roma. 
Il 39enne era diventato il tormento della ragazzina: le avrebbe anche offerto dei soldi. La 15enne ha raccontato tutta alla mamma, che ha denunciato l’accaduto alla Polizia, fornendo elementi utili per rintracciarlo. Gli agenti del Commissariato Fidene Serpentara sono riusciti ad identificare l'uomo che è stato successivamente arrestato a Potenza, dopo il provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Roma e dopo le indagini condotte dagli agenti di Polizia. Dovrà rispondere di violenza sessuale su minore.

Truffa: condannato a tre anni 60enne di Angri (Pz)

Vendeva auto e barche a ignari compratori, poi incassava gli anticipi e spariva. E' stato condannato a tre anni di reclusione per truffa un 60enne di Angri, seppur in contumacia, perché irreperibile da tempo. Le indagini condotte dalla procura risalgono al 2011, dopo una serie di denunce sporte verso l'imputato, di professione ragioniere. Oltre al reato di truffa, è stato condannato anche per il furto di un assegno in bianco compiuto ai danni di un commerciante. Dalla testimonianze delle vittime, oltre che dai carabinieri che avevano svolto le indagini e raccolto le singole denunce, il tribunale ha ricostruito il modus operandi dell'uomo. Attivo nella vendita, come mediatore, di auto e imbarcazioni, il 60enne sarebbe riuscito ad incassare diverse somme in contanti da singole persone, promettendo la vendita dei beni a prezzi vantaggiosi.

Evasione: a Melfi (Pz) arrestato 41enne

Un uomo di 41 anni è stato arrestato a Melfi (Pz) dai Carabinieri con l'accusa di evasione.
L'uomo era agli arresti domiciliari da alcuni mesi ma i Carabinieri, giunti nella sua casa per un controllo, hanno scoperto che si era allontanato.

lunedì 24 dicembre 2018

Banda del "cavallo di ritorno": quattro condanne

Quattro le condanne emesse per la cosiddetta banda «del cavallo di ritorno», il gruppo che fu sgominato lo scorso settembre a Mercato San Severino, per furto di autovetture, ricettazione, riciclaggio ed estorsione. I reati contestati sono stati commessi a Fisciano, Pellezzano, oltre che Mercato San Severino, anche nelle zone del napoletano e nell’Agro nocerino sarnese. Le indagini fecero emergere che il gruppo era impegnato a rubare diversi autoveicoli di media e grossa cilindrata da immettere sul mercato, attraverso la contraffazione del numero di telaio.

Porto illegale di arma: un arresto a Matera

La Squadra Mobile di Matera, durante servizi di prevenzione e repressione dei reati, ha arrestato un cittadino albanese di 24 anni per detenzione e porto illegali di una pistola clandestina. Lo straniero, dopo un breve inseguimento a piedi nelle campagne al confine con Altamura, è stato trovato in possesso dell’arma, una Beretta cal. 7.65, senza munizionamento e con la matricola abrasa, oltre ad un grammo di sostanza stupefacente di tipo hashish. Il 24enne ha inoltre diversi precedenti di polizia per estorsione, furto in abitazione, minaccia e porto abusivo di armi.

Truffe ad anziani: due denunce a Potenza

Accusati di aver messo a segno truffe agli anziani in Basilicata e in Puglia, due uomini - di 36 e 40 anni, entrambi di Napoli - sono stati denunciati in stato di libertà alla magistratura dalla Polizia, a Potenza. I due uomini erano a bordo di un'auto, due giorni fa, quando vennero fermati sul raccordo autostradale Potenza-Sicignano degli Alburni dalla Polizia, alla periferia del capoluogo lucano. Gli agenti della questura di Potenza stanno indagando anche su altre truffe ai danni di anziani in Puglia, Campania e Abruzzo, che potrebbero aveva come responsabili i due uomini denunciati.

Incidente a Policastro: due feriti, 15enne in terapia intensiva

Incidente a Policastro sabato notte lungo la Strada Statale 18 nella frazione Policastro Bussentino di Santa Marina. Un’auto (Alfa Romeo 147), guidata da una ragazza di 20 anni e con a bordo anche un 15enne, si è schiantata contro un palo presente sulla carreggiata. Sul posto i sanitari del 118, che hanno trasportato la giovane, sbalzata fuori dall’abitacolo, e il minore all’ospedale di Sapri: quest’ultimo è ricoverato nel reparto di terapia intensiva, mentre la 20enne ha riportato fortunatamente solo qualche lieve ferita. Su quanto accaduto indagano i carabinieri. L'incidente potrebbe essere stato causato o dall'alta velocità oppure da un colpo di sonno.

sabato 22 dicembre 2018

Incidente su SS7: un morto

È morto nel pomeriggio di ieri Raffaele Angelo Grieco di 60 anni, originario di Matera ma residente a Laterza, coinvolto nell’incidente stradale avvenuto in mattinata sulla statale 7. Era stato trasferito al “San Carlo” di Potenza, ma le sue condizioni erano apparse subito molto critiche. Nello stesso incidente è morto anche Michele Stramaglia, 55 anni, barese. I due erano alla guida di un furgoncino Peugeot Boxer e di un autocarro, un Iveco 35, contenente una cinquantina di bombole, fortunatamente inesplose.

Divieto utilizzo petardi, botti e artifici pirotecnici

A Potenza è stato disposto il divieto di utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di qualsiasi genere nelle piazze e vie della Città, nel centro storico ed in particolare in Piazza Mario Pagano per il periodo dal 31 dicembre 2018 al 1 gennaio 2019. Per l’Amministrazione Comunale "è comunque insufficiente e inadeguato il ricorso ai soli strumenti coercitivi, è invece necessario il senso di responsabilità individuale e sensibilità collettiva, Inoltre, a tutela della salute degli animali domestici e non, è vietato anche nelle zone rurali l'uso dei cosiddetti botti."

Matera Calcio: la replica di Lamberti

Fine settimana turbolento nel Matera. I giocatori proclamano lo stato di agitazione e minacciano lo sciopero per la giornata del 26 dicembre, lamentando il mancato pagamento degli stipendi da settembre ad oggi e dei relativi contributi e immediatamente giunge la replica del presidente Lamberti. Lamberti ha ribadito l’intenzione di salvare la società, ed ha precisato che la società, che comunque ha ereditato la situazione, ricorrerà presso le sedi opportune per far valere i propri diritti e mostrare la sua buona fede. 
Intanto, la squadra di Imbimbo sarà ospite domenica della capolista Juve Stabia, per cercare di dare un seguito alla striscia positiva di tre risultati utili. Squadre in campo alle 14.30.

Festività: due provvedimenti restrittivi a Matera

La Polizia nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti per le festività natalizie, ha eseguito due provvedimenti restrittivi. Il primo è un divieto di dimora a Matera, eseguito dalla squadra mobile e disposto dal Gip del Tribunale di Matera su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di un quarantenne materano, già colpito da altra misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla sua ex compagna. Sempre la squadra mobile, nell’ambito dei servizi di prevenzione dei furti in abitazione, ha fermato in viale Italia un cittadino georgiano al quale è stato notificato un provvedimento di espulsione, per cui è stato subito allontanato dalla città e accompagnato presso un Centro di Permanenza per il Rimpatrio.

Ennesima morte sulla SS 658 Potenza-Melfi

Nello scontro che si è verificato ieri mattina sulla SS Potenza-Melfi, nel tratto di strada compreso tra Genzano (Pz) e Forenza (Pz) e che ha coinvolto un pullman e un’autovettura ha perso la vita un 31enne di Genzano (Pz). Stava rincasando dal suo turno di lavoro presso lo stabilimento Fca di Melfi. Sul posto intervenuti tempestivamente Carabinieri e sanitari del 118 con l'eliambulanza: il giovane era stato trasportato d’urgenza all’Ospedale San Carlo di Potenza, ma per lui non c’è stato nulla da fare.

venerdì 21 dicembre 2018

Nuovi investimenti per la rete elettrica

Sono circa 14 i milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Basilicata per il miglioramento delle reti elettriche lucane e il sostegno alle fonti rinnovabili. Ad aggiudicarseli è stata E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica, con tre progetti per la realizzazione e il miglioramento della rete sia in media che in bassa tensione nelle città di Potenza, Matera e nell’area industriale di San Nicola di Melfi. Se ne è discusso in una conferenza stampa che si è tenuta ieri a Potenza. Nello specifico i progetti saranno realizzati in ambito Smart Grid e prevedono l’utilizzo di dispositivi tecnologici e apparecchiature innovative per la gestione intelligente della rete elettrica. Sarà consentita la riduzione delle emissioni di gas serra in atmosfera, attraverso la diminuzione dei consumi di combustibili fossili impiegati per la produzione di energia elettrica.

Convinse il coniuge a picchiare un uomo: condannata

Al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, il gup di Potenza, Lucio Setola, ha condannato a sei anni di reclusione Michele Di Cosimo, e a quattro anni Angela Di Noia, accusati di gravi lesioni in relazione a una vicenda avvenuta lo scorso aprile a Lavello (Pz). Di Cosimo, sposato con Di Noia era stato arrestato per detenzione di droga: la donna lo convinse a vendicarsi di una persona che riteneva responsabile dell’accaduto. Lui poi si vendicò effettivamente, cercando il “colpevole” dell’arresto e picchiandolo con una spranga di ferro. I due furono arrestati dai Carabinieri.

Fondi europei per famiglie malavitose: truffa a Taranto

Avrebbero costituito 17 imprese fittizie solo per poter accedere ai fondi europei per l'occupazione femminile, cofinanziati dallo Stato e dalla Regione Puglia, con lo scopo anche di finanziare alcune famiglie malavitose del territorio tarantino. Per questo la Guardia di finanza di Taranto ha arrestato due persone e ne ha denunciate altre 20, tra cui due ispettori della Regione Puglia incaricati di svolgere verifiche presso le ditte che avevano avanzato le richieste di contributi pubblici. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita nei confronti di 34enne Salvatore Micelli, mentre agli arresti domiciliari è stata posta la 52enne Loredana Ladiana. Entrambi residenti a Taranto sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, e falsità materiale commessa dal privato in atto pubblico. L'importo complessivo della truffa è di tre milioni e 260mila euro.

Incidente sul lavoro a Metaponto: non ce l'ha fatta il 34enne

Non ce l’ha fatta il 34enne che nei giorni scorsi ha avuto un incidente sul lavoro a Metaponto: era salito su un capannone per riparare il tetto che ha ceduto all’improvviso. Il 34enne originario del Sudan ma con un regolare contratto di soggiorno, ha fatto un volo di 6 metri. Le sue condizioni erano apparse subito gravi: aveva riportato un trauma cranico. Trasportato in elisoccorso al San Carlo di Potenza e poi ricoverato in rianimazione. Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri e l’Ispettorato del Lavoro per stabilire eventuali responsabilità.

giovedì 20 dicembre 2018

A Potenza la statua del leone rampante in piazza Vittorio Emanuele II

Sarà collocata al centro di piazza Vittorio Emanuele II, la Statua in bronzo del ‘Leone Rampante’, emblema della Città, realizzata dall’artista Vito Natalino Giacummo (Omar). La scultura attualmente collocata in largo Pignatari, verrà trasportata in una delle principali piazze cittadine per consentirne una maggiore visibilità. Il professor Antonino Tripepi già nel 1916 studiò il nostro stemma cittadino, in un saggio dal titolo ‘Curiosità storiche di Basilicata’, dedicato a Giustino Fortunato, nel quale veniva interpretata la presenza del Leone Rampante con Corona e tre stelle sovrastanti, quale emblema della Città di Potenza. In verità già dai primi del 1800 la questione legata allo stemma della città e alla sua ‘proprietà’ contesa con l’antico ospedale ‘San Giovanni di Dio’ è stata oggetto di numerosi studi e ricostruzioni storiche e documentali.

Truffe agli anziani: i consigli dell’Arma

Ennesimo appuntamento per discutere sul tema delle “Truffe agli anziani”: l’incontro informativo nella Biblioteca Comunale di Viggiano (Pz) è stato tenuto dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Viggiano, Capitano Lucia AudinoGli anziani presenti hanno manifestato vivo interesse per l’argomento trattato, interagendo con l’Ufficiale dell’Arma. E’ stata ribadita l’esigenza di collaborare e segnalare immediatamente al Numero Unico di Emergenza 112, i casi in cui si presentano sospetti appartenenti alle Forze dell'Ordine. Evidenziati anche altri possibili casi di Truffe riportate in nell’opuscolo informativo edito dalla rivista “Il Carabiniere” dal titolo: “Truffe agli anziani: i consigli dell’Arma”.

Elezioni regionali: il 9/01 decisione del Tar

Il Tribunale amministrativo regionale per la Basilicata deciderà nella camera di consiglio del prossimo 9 gennaio sui ricorsi relativi alla data per le elezioni regionali in Basilicata, fissate dalla giunta regionale per il 26 maggio 2019, in concomitanza con le elezioni europee. Lo ha deciso stamani il collegio giudicante in camera di consiglio.

Scontro treni: in 18 rinviati a giudizio

Il gup del Tribunale di Trani Angela Schiralli, ha rinviato a giudizio tutti i 18 imputati, 17 persone fisiche e la società Ferrotranviaria, accusati della strage ferroviaria che il 12 luglio 2016 causò tra Andria e Corato la morte di 23 persone e il ferimento di altri 51 passeggeri. 
Il processo inizierà dinanzi al Tribunale di Trani il 28 marzo 2019. La decisione è stata presa dopo circa due ore di camera di consiglio al termine dell'udienza preliminare.

mercoledì 19 dicembre 2018

Incidente sul lavoro a Metaponto (Mt): grave 34enne

Incidente sul lavoro ieri mattina a Metaponto (Mt) un 34enne, originario del Sudan e con regolare contratto di soggiorno è caduto mentre stava lavorando in un cantiere edile. Era salito su un capannone per ripararne il tetto che ha ceduto all’improvviso: pare ci fossero alcune infltrazioni di acqua. Restano critiche le sue condizioni. Il giovane ha riportato un trauma cranico ed è stato immediatamente trasportato in elisoccorso all’ospedale San Carlo di Potenza. Attualmente si trova in rianimazione e la sua prognosi rimane riservata. Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri e l’Ispettorato del Lavoro per stabilire eventuali responsabilità.

Archivio blog