lunedì 28 agosto 2017

Cia: in Basilicata nessun caso di contaminazione

Il Ministero della salute in collaborazione con le autorità sanitarie regionali e il Comando Carabinieri per la tutela della salute hanno proseguito nei giorni scorsi un’intensa attività di monitoraggio su uova prodotti derivati e alimenti che li contengono. Diversi sono stati i casi di contaminazione in italia. La Cia Basilicata in una nota ha sottolineato che "allo stato attuale dei controlli dei Carabinieri del Nas in Basilicata non risultano in vendita uova che fanno parte delle 'partite' già sottoposte a sequestro in allevamenti di Ancona e Viterbo". Nel ribadire la piena collaborazione degli allevatori di galline da uova a carabinieri e autorità sanitarie la Confederazione degli agricoltori ha confermato che "le 330 aziende per 16 795 capi allevati in Basilicata sono una sicura garanzia. Ovviamente – ha aggiunto la Cia – non sappiamo da chi si forniscano alberghi villaggi turistici e ristoranti sui quali sembra si stiano concentrando i controlli."

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog