lunedì 24 luglio 2017

Esplosione fabbrica fuochi pirotecnici: un rinvio a giudizio

A due anni dall'esplosione nella fabbrica di fuochi pirotecnici Bruscella di Modugno (Bari) in cui morirono 10 persone, la Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per Antonio Bruscella, l'unico titolare dell'azienda sopravvissuto all'esplosione, accusato di omicidio colposo plurimo e disastro colposo. La richiesta della Procura, formulata dai pm che hanno indagato sulla strage, Grazia Errede e Domenico Minardi, è giunta nelle scorse settimane nella cancelleria centrale dell'ufficio gip del Tribunale di Bari che dovrà ora assegnare il procedimento ad un giudice e fissare la data di inizio dell'udienza preliminare. Il secondo anniversario della strage ricorre oggi.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog