mercoledì 23 novembre 2016

1980: 36 anni fa il sisma, poi la ricostruzione

36 anni fa il terremoto del 1980. Numerosi i comuni colpiti in Campania, Basilicata e Puglia. 
Il tempo ha placato le numerose polemiche sull’erogazione dei fondi per la ricostruzione e sulle risorse destinate allo sviluppo industriale: stanziati quasi 30 miliardi di euro (dati 2011 della Camera dei Deputati). Lo Stato mise in campo anche un robusto piano per la realizzazione di nuove infrastrutture e aree industriali, con uno stanziamento di circa 13 mila miliardi di lire (circa 6,7 miliardi di euro): 13 in Campania e sette in provincia di Potenza (Baragiano, Isca Pantanelle, San Nicola di Melfi, Tito, Viggiano, Valle di Vitalba, Balvano – a cui si aggiunge quella di Nerico, a cavallo con l’Avellinese). Nelle aree industriali si insediarono centinaia di imprese (un’ottantina delle quali in Basilicata). Alcune grandi aziende sono tuttora in attività (è il caso degli stabilimenti della Ferrero di Balvano e Sant’Angelo dei Lombardi), altre sono arrivate dopo come la Fiat a Melfi. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog