martedì 30 agosto 2016

Sarah Scazzi: depositate motivazioni sentenza

La sezione distaccata di Taranto della Corte d'Assise d'appello di Lecce ha depositato le motivazioni della sentenza di secondo grado del processo per l'omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa e buttata in un pozzo il 26 agosto 2010. Il collegio presieduto dal giudice Patrizia Sinisi (a latere Susanna De Felice e sei giudici popolari) il 24 luglio 2015 aveva confermato la condanna all'ergastolo per Cosima Serrano e Sabrina Misseri, zia e cugina della ragazzina, che rispondono di omicidio volontario e sequestro di persona.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog