venerdì 8 luglio 2016

Lieve flessione per i reati ambientali

In Basilicata sono in "leggera flessione" i reati ambientali, con 477 infrazioni accertate (1,7% sul totale nazionale) mentre il numero degli arresti è in crescita (undici), principalmente nell'ambito del ciclo dei rifiuti, con 135 denunce, sette arresti e 14 sequestri (sedicesima tra le regioni italiane), e dell'abusivismo edilizio (151 illeciti legati al ciclo del cemento, con Potenza che si colloca al dodicesimo posto tra le province italiane). Sono alcuni dei dati emersi dal Rapporto sulle Ecomafie di Legambiente, con la regione che si posiziona, complessivamente, al sedicesimo posto nella classifica generale dell'illegalità ambientale. Un altro dato significativo è quello che riguarda l'aumento degli incendi dolosi e colposi: 153, in totale, con 22 denunce.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog