sabato 7 novembre 2015

Lecce: doveva sottoporsi ad esami medici, ergastolano riesce a fuggire

Un detenuto, che doveva sottoporsi ad un esame sanitario mentre era all' ospedale Vito Fazzi di Lecce ha rubato la pistola ad uno dei due agenti di polizia penitenziaria che lo accompagnavano cominciando a sparare all'impazzata. Il bilancio è di tre feriti - un poliziotto penitenziario, un vigilante e un utente del nosocomio. L'uomo è l'ergastolano Fabio Perrone, di 42 anni responsabile di un omicidio avvenuto il 28 marzo 2014 a Trepuzzi (Le). Doveva sottoporsi ad una colonscopia. Dopo che gli sono state sfilate le manette per poter eseguire l'esame, Perrone ha preso la pistola dalla fondina di uno dei poliziotti penitenziari che lo scortavano ed ha sparato almeno 12 colpi di pistola calibro 9 ferendo alle gambe, in modo lieve, un agente penitenziario e un utente della struttura ospedaliera. Poi è fuggito ed è salito su un'auto con la quale ha travolto un vigilante in servizio alla portineria del nosocomio.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog