giovedì 3 settembre 2015

Rendina Ambiente: presidio a Potenza per chiedere salvaguardia livelli occupazionali

Le segreterie regionali di Fim-Fiom-Uilm di Basilicata esprimono forte preoccupazione per il futuro dei lavoratori della Rèndina Ambiente (ex Fenice Termovalorizzatore) che hanno ricevuto la lettera di licenziamento. Questa mattina presidio sotto la sede della Regione a Potenza delle segreterie sindacali di categoria per le quali "la situazione attuale, mette a rischio gli attuali livelli occupazionali per questo sarà ribadita alla Regione Basilicata la necessità di convocare, urgentemente, un tavolo negoziale affinché si trovino le opportune soluzioni evitando i licenziamenti e mettendo in campo le azioni necessarie per la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali". 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog