giovedì 2 luglio 2015

Salerno. Condanne per l'omicidio Gianfredi

Con l'accusa di aver ucciso nel 1997 a Potenza i coniugi Giuseppe Gianfredi e Patrizia Santarsiero, il giudice di Salerno, al termine del rito abbreviato, ha condannato all'ergastolo Carmine Campanella e Angelo Nolè, e a 16 anni di reclusione Alessandro D'Amato e Antonio Cossidente. la prossima udienza dovrebbe svolgersi as ottobre. I coniugi Gianfredi, Giuseppe (di 39 anni) e sua moglie, Patrizia (32), furono uccisi la sera del 29 aprile 1997 con colpi di fucile in via Livorno, una zona residenziale di Potenza.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog