giovedì 4 giugno 2015

Vertenza Firema: ieri incontro a Roma. Lavoratori in assemblea permanente

Si sono registrati momenti di tensione al Ministero per lo Sviluppo Economico, a Roma, per la protesta dei delegati della «Firema», azienda casertana che produce carrozze ferroviarie. i delegati erano stati convocati con i sindacati locali e nazionali per discutere della cessione della società a una New.Com. L'azienda, che ha stabilimenti a Caserta, Milano, Spello (Pe) e Tito (Pz) e impiega oltre 500 lavoratori, è gestita dall' agosto 2010 dal commissario Ernesto Stajano, nominato dal Governo sulla base della legge Marzano. Il commissariamento, già prorogato di tre mesi nel marzo scorso, scadrà il 17 giugno prossimo e nel caso in cui per quella data non si dovesse perfezionare la cessione, i libri contabili dell'azienda finiranno in tribunale. Una nuova riunione al Mise è stata convocata per il 10 giugno. In contemporanea ci saranno 8 ore di sciopero e un presidio di lavoratori davanti al Mise. La proposta delle tre società acquirenti, che il 28 maggio scorso hanno disertato l'incontro dal notaio, fissato per ultimare l'acquisto, prevedeva oltre 100 esuberi tra i dipendenti. Intanto – ha riferito a Carinanews Marco Lomio della Uilm Uil Basilicata - già dalle prime ore di stamattina i sindacati hanno convocato i lavoratori in assemblea permanente.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog