martedì 29 aprile 2014

Cgil, Cisl e Uil su vertenza Tucam

Sono senza lavoro alcuni lavoratori lucani della ditta Tucam di Matera che opera nel centro oli di Viggiano. La Tucam rientra tra le aziende dell'indotto Eni che fanno riferimento al cosiddetto contratto di sito. I sindacati confederali Cgil Cisl Uil di Potenza hanno avanzato il sospetto che l'azienda voglia rimpiazzare i lavoratori licenziati con lavoratori provenienti da altre regioni.
Intanto mercoledì  si terrà in Regione un incontro sulla piattaforma messa a punto dai sindacati su occupazione, salute e salario. Cgil, Cisl e Uil di Potenza auspicano “una soluzione rapida della vicenda” e rivendicano “il reinserimento dei lavoratori licenziati”, invitando le aziende che operano nell'indotto Eni a “rispettare gli accordi sottoscritti e gli impegni assunti verso i lavoratori e verso la comunità locale”.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog