martedì 5 novembre 2013

Unioncamere: rinviati al 2014 primi segnali di ripresa

Le ultime proiezioni macroeconomiche di ottobre elaborate da Prometeia per la Basilicata evidenziano un sensibile peggioramento dello scenario congiunturale. La riduzione reale del Pil regionale per il 2013 è stata ampliata rispetto alle stime di maggio e portata dal -2,5 al -2,9%. In termini assoluti, il Pil stabilirà il nuovo “minimo” dall’inizio della crisi, attestandosi sui livelli di 15 anni fa. Lo rileva la nota congiunturale sull’economia lucana del I semestre 2013, elaborata dal Centro Studi Unioncamere Basilicata. Dai dati emerge che i consumi delle famiglie, penalizzati dalle condizioni molto negative del mercato del lavoro regionale, continuano infatti a scendere, mentre l’industria arretra e il mancato effetto di traino esercitato dalla domanda estera rimanda al 2014 i primi timidi segnali di ripresa.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog