martedì 1 ottobre 2013

Banche, la Fiba Cisl lancia l'allarme esuberi

Anche in Basilicata c'è contrasto tra sindacati e Abi per i pesanti tagli al personale e per la disdetta anticipata del contratto nazionale da parte dell'Associazione Bancaria Italiana con ben otto mesi di anticipo rispetto alla naturale scadenza. La Fiba Cisl si sta mobilitando a livello regionale in vista del probabile sciopero del 31 ottobre che dovrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni. “La situazione è critica”, spiega un preoccupato Gennarino Macchia, segretario generale dei bancari della Cisl, che lancia l'allarme esuberi anche in Basilicata.
“Se consideriamo che a livello nazionale sono stati già annunciati 25 mila esuberi su circa 300 mila addetti – spiega Macchia – è lecito attendersi che nella nostra regione rischiano di andare in fumo più di cento posti di lavoro nel settore del credito. Sarebbe un salasso inaccettabile perché vorrebbe dire chiudere decine di sportelli e ridimensionare in modo sensibile la presenza delle banche su un territorio che sta già scontando gli effetti della desertificazione creditizia”.   

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog