venerdì 13 novembre 2020

Furto aggravato di energia elettrica: un arresto a Matera

Con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica, a Matera, la Polizia ha arrestato in flagranza di reato una donna. 
Secondo quanto accertato dalla società E-distribuzione e dalla Polizia, avrebbe alterato in maniera fraudolenta il contatore dell'energia elettrica della sua azienda collocandovi sopra un grosso magnete. L'importo della bolletta evasa, negli ultimi cinque anni, ammonta a 36.500 euro.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog