martedì 6 ottobre 2020

Sanza (Sa). 61enne ai domiciliari per atti persecutori

A Sanza (Sa) aggravamento della misura restrittiva per un 61enne del posto che già dallo scorso febbraio aveva il divieto di avvicinarsi all’ex moglie. Il mese scorso si è nuovamente recato a casa della donna a più riprese: questa volta chiudendo la chiave d’arresto che forniva l’acqua sia nell’abitazione della donna che in altre case vicine. La donna, sentita dai militari, ha denunciato anche altre minacce ricevute dall’uomo. Il GIP del Tribunale di Lagonegro (Pz) ha portato in tempi brevi all’aggravamento degli arresti domiciliari per atti persecutori.


Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog