martedì 22 ottobre 2019

Gioco d'azzardo: sequestrati beni a famiglia vicina alla Scu

Per coprire i proventi del gioco d’azzardo avevano creato una società intestata a prestanome compiacenti: la Guardia di Finanza, nell’ambito della operazione ‘Hydra’, ha eseguito il sequestro e la confisca di beni, per più di 12 milioni, nei confronti di tre fratelli ritenuti vicini alla Sacra corona unita. Gli investigatori del Gico hanno accertato che per schermare i proventi derivanti dal gioco d’azzardo, avevano costituito una società intestata ai dipendenti di un’altra azienda di famiglia, peraltro già colpita da una misura interdittiva antimafia. Il sequestro è stato effettuato per un valore complessivo stimato in oltre sette milioni di euro.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog