giovedì 19 settembre 2019

Ruggi: quattro medici rinviati a giudizio

Quattro medici dell’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona sono stati rinviati a giudizio per la morte di Umberto Schettino, 45 anni, avvenuta nel gennaio 2018, nel reparto malattie infettive”. La prima udienza si terrà il prossimo 19 novembre davanti al giudice monocratico D’Agostino della prima sezione penale del Tribunale di Salerno: lo ha stabilito, ieri, il gup Mastrangelo al termine dell’udienza preliminare. Schettino si era rivolto al Ruggi per una presunta malattia cardiaca: poi la situazione precipiò dopo l'ultima aspirazione di liquido dai polmoni A presentare denuncia, subito dopo il decesso, la moglie per fare chiarezza sulle reali cause che hanno portato alla morte del marito. Di qui l’apertura del fascicolo di indagini da parte della Procura.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog