giovedì 25 luglio 2019

Contrasto alla pesca illegale a Maratea (Pz)

La Guardia Costiera di Maratea è stata impegnata in una complessa operazione di polizia marittima finalizzata al contrasto della pesca illegale. Nell’ambito dell’attività a tutela della salute pubblica e delle risorse ittiche, gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Maratea, hanno dapprima sorpreso, in località Cersuta, due motopescherecci intenti in attività dipesca con attrezzi non consentiti. Sulla base del controllo effettuato, il personale della Guardia Costiera ha sequestrato circa 2000 metri di rete non consentita, successivamente sono stati elevati due verbali amministrativi, per un totale di 4000 euro di sanzioni, per aver intralciato l’attività posta in essere dagli organi deputati al controllo e per aver effettuato attività di pesca con attrezzi non consentiti. Gli stessi uomini della Guardia Costiera di Maratea hanno anche sequestrato una rete a circuizione di circa 500 metri,trovata a mare, e 10 nasse non segnalate, pericolose per la sicurezza della navigazione. L’attività di controllo da parte del personale della Guardia Costiera proseguirà senza soluzione di continuità su tutto il territorio di competenza dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Maratea, al fine di salvaguardare le risorse ittiche e garantire il rispetto della normativa di settore. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog