mercoledì 7 novembre 2018

Chiesto il carcere per Gimino Chirichella

Presso il reparto detenuti dell’ospedale “San Carlo” di Potenza, si è svolta nella mattinata di ieri l’udienza di convalida del fermo per Gimino Chirichella, il 48enne di Sala Consilina, accusato di aver ucciso la compagna rumena di 32 anni, Violeta Mihaela Senchiu. Il giudice per le indagini preliminari Ennio Trivelli ha deciso di non convalidare il fermo, pur ritenendo legittimo, richiedendo, contemporaneamente, un’ordinanza di custodia cautelare carceraria. Dunque, l’uomo, che nel corso dell’interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non rispondere, resta piantonato presso il nosocomio potentino con l’accusa di omicidio pluriaggravato, per futili motivi, crudeltà e premeditazione. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog