venerdì 29 giugno 2018

Truffa e turbativa d’asta: due arresti e sei divieti di dimora a Potenza

Sono otto le ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Potenza, di cui due agli arresti domiciliari e sei divieti di dimora a Potenza, in seguito ad un'inchiesta che ha riguardato vari e gravi reati contro il Comune. 
Gli arrestati sono un funzionario del Comune di Potenza e un imprenditore. Divieto di dimora anche per un dirigente della Fit-Cisl, Carlo Costa. I reati contestati sono truffa aggravata ai danni del Comune, turbativa d’asta, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, corruzione, falso in atto pubblico e bancarotta fraudolenta. Le indagini riguardano due filoni d’inchiesta: un filone originato dal dissesto finanziario del Comune, risalente alla precedente Giunta comunale, l’altro relativo all’affidamento del trasporto pubblico locale. Tra i sei divieti di dimora uno anche contro l'ex presidente del consiglio regionale della Basilicata, Francesco Mollica.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog