martedì 5 giugno 2018

Pagani. Uccise donna: nuova condanna per 36enne

Nuova condanna per Carmine Ferrante, il 36enne muratore di Dragonea condannato anche in secondo grado a 20 anni di reclusione per l'omicidio di Nikolova Temenuzhka, la donna bulgara di 37 anni che si prostituiva tra Pagani e Sant'Egidio del Monte Albino. Il dibattimento di questo secondo grado si era caratterizzato da una perizia ulteriore presentata dalla difesa, nella quale era stato evidenziato che dai fotogrammi acquisiti quella notte, tra il 12 e il 13 agosto 2016, l'uomo era da solo in auto. Da un'ulteriore perizia medica, invece, i due legali hanno sostenuto l'assenza di tracce di Dna dell'uomo sui gioielli della donna (dei piccoli anelli di bigiotteria trovati nell'auto dell'uomo). Una tesi avversa, invece, a quella contenuta nella perizia della Procura, con il lavoro dei Ris, che invece confermarono la presenza di tracce di Dna. La donna Sarebbe morta per strangolamento, ma la dinamica del decesso non fu mai chiarita. 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog